Regione
Stai leggendo
Abruzzo quartultimo in classifica per il credito alle imprese artigiane

Abruzzo quartultimo in classifica per il credito alle imprese artigiane


L’AQUILA, 13 gennaio – L’Abruzzo è agli ultimi posti, su scala nazionale, in materia di credito all’artigianato. A lanciare l’allarme è Confartigianato Abruzzo, che cita i dati di un’indagine condotta dal Centro studi nazionale dell’associazione di categoria, secondo i quali nella regione, al 30 giugno 2017, i prestiti alle imprese del settore sono calati dell’7%. A livello nazionale la flessione media è del 5,8%. In Abruzzo, in sostanza, sono stati erogati 65 milioni di prestiti in meno rispetto allo stesso periodo del 2016. Un dato che colloca la regione al quartultimo posto della graduatoria nazionale.

L’indagine rivela che l’ammontare totale del credito concesso all’artigianato in Abruzzo è pari a 871 milioni di euro, con il trend congiunturale  peggioramento.

A livello territoriale, il capoluogo di provincia abruzzese più in basso nella classifica del credito all’artigianato è Chieti che, con il -5,7%, si ferma al 74esimo posto della graduatoria nazionale (credito concesso pari a 247 milioni di euro). Seguono Teramo (-9,9%; 69esima posizione; 231 mln) e Pescara (-4,8%; 66esima posizione; 210 mln). Seppur con il segno meno (-7,4%), appare leggermente migliore la situazione nella provincia dell’Aquila, che si piazza al 17esimo posto (credito concesso pari a 182 milioni di euro).

Il presidente di Confartigianato Abruzzo, Luca Di Tecco, commenta:

“Il rischio di disimpegno dei fondi Por Fesr della programmazione 2014-2020 per le politiche legate all’accesso al credito è stato scongiurato. Ora la Fira, a cui è passata la palla, di concerto con la Regione, pubblichi al più presto bandi che favoriscano l’accesso al credito sia delle imprese esistenti sia delle start-up, per dare un primo e forte segnale di vicinanza alle micro e piccole imprese abruzzesi”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%