Chieti
Stai leggendo
Al via Cala Lenta, la rassegna itinerante della Costa dei Trabocchi: ecco cosa fare

Al via Cala Lenta, la rassegna itinerante della Costa dei Trabocchi: ecco cosa fare


PESCARA, 2 giugno – Al via oggi la nona edizione di “Cala Lenta”, il grande evento itinerante, organizzato da Slow Food Lanciano con la compartecipazione della Camera di Commercio di Chieti, il contributo della Dmc Sangro Aventino, nell’ambito di Open Day Summer progetto della Regione Abruzzo e il sostegno in qualità di sponsor Pastificio Cocco e Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che torna ad animare la costa teatina da oggi a domenica 4 giugno 2017.

La rassegna unisce i comuni della costa trabocchi, da Ortona a Vasto e vuole portare all’attenzione del grande pubblico le problematiche legate alla salvaguardia del mare e dello straordinario patrimonio natural-gastronomico della costa teatina.

Il programma di venerdì 2 giugno.

C’è da fare:

A San Vito Chietino, alla scuola di cucina ReD Academy, sono due le lezioni proposte. Alle 15, 00, c’è la chef Cinzia Mancini della Bottega Culinaria Biologica di San Vito Chietino con “Latte di grano, erbe spontanee e pescato”, mentre alle 17, 00 Piera e Assunta Di Carlo del ristorante La Balena di Rocca San Giovanni spiegheranno tutti i segreti del “rentrocile “ con il sugo di razza e cozze (Info e prenotazioni 0872 633424).

Sempre a San Vito, ma nel cuore del borgo antico aprirà i battenti il Mercato del Gusto. Ogni sera, dalle ore 19,00 alle ore 24,00, saranno presenti gli artigiani che rappresentano l’eccellenza agroalimentare del litorale teatino e del territorio collinare retrostante e che si contraddistinguono per la ricerca della qualità, ma sarà anche possibile gustare i cibi di strada abruzzesi.

Previsti anche i Laboratori del Gusto curati da Ermanno Di Paolo, docente dell’Istituto Alberghiero “G. Marchitelli” di Villa Santa Maria dal titolo “Giocando fra mare e terra: l’insolita parmigiana di pesce bandiera” (ore 18.30) e “L’altra metà dell’arcobaleno, quando il pescato del giorno incontra salicornia, peperone rosso di Altino e zafferano di Navelli” (ore 21,30). Novità di questa edizione di Cala lenta, gli Itinerari del Gusto dedicati alle migliori produzioni agroalimentari della provincia di Chieti, come salumi, olio e formaggi, a cura della Scuola del Gusto Abruzzo. Dalle 18.30 alle 22.30, con turni di degustazione, di un’ora, una Guida del Gusto accompagnerà i presenti dai produttori delle eccellenze del territorio per scoprirne i segreti e gli abbinamenti, in una sorta di laboratorio itinerante alla scoperta delle tipicità. Inoltre, sempre le Guide della Scuola del Gusto Abruzzo, terranno un laboratorio (ore 20,00) sui salumi abruzzesi della tradizione, dal salame de L’ Aquila, alle mortadelline di Campotosto, alla ventricina del vastese e quella del teramano, al salsicciotto frentano e alle campanelle di carne e di fegato, tradizionali insaccati della Valle del Sangro.

Per la rassegna “Casa delle Parole”, nella chiesa di San Francesco si alterneranno due incontri. Alle 19, è in programma la presentazione del volume di Slow Food Editore Il pesce, come sceglierlo e rispettare il mare che contiene 70 ricette e tutti i trucchi per non sbagliare dal pescivendolo, oltre a indicazioni su come leggere le etichette, usare il pesce in cucina. Ma anche cosa possiamo fare per preservare il mare. A Cala Lenta avremo il piacere di questo sfogliare il libro, fresco di stampa, chiacchierando di queste ed altre parole del mare con Cinzia Scaffidi, curatrice e coautrice, che per la stessa casa editrice ha pubblicato “Guarda che Mare” (2007) e “Mangia come Parli” (2014). Mentre alle 21.30 si parlerà della caciotta nella tradizione della Frentania come ingrediente dei piatti tipici, uno dei formaggi più antichi della zona, ma forse anche il meno conosciuto, nel corso di una tavola rotonda con produttori, affinatori, cuochi, degustatori e il racconto del lavoro portato avanti per la redazione dell’Atlante dei prodotti tipici della Scuola del Gusto Abruzzo.

Ancora le nuove rassegne Slow Kids, con le attività dedicate a bambini e ragazzi per scoprire i segreti del mare e dei pesci che lo abitano e Slow Drink per raccontare il territorio abruzzese anche attraverso il mondo dei cocktail. Domani sera si parlerà di “olio d’oliva come aperitivo” in cui l’extravergine sarà utilizzato come ingrediente di un originale aperitivo.

A Ortona, il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo, propone nella suggestiva sede dell’Enoteca regionale d’Abruzzo, a Palazzo Corvo (Corso Matteotti, 2, di fronte al Castello aragonese) tre serate di degustazioni alla scoperta delle produzioni vitivinicole regionali in abbinamento con preparazioni street food a base di pesce proposto dai ristoratori del territorio (Info e prenotazioni 085.9064024 – 391.3803033 – enoteca.reg.abruzzo@gmail.com)

A Fossacesia sarà possibile visitare aziende agroalimentari nella rassegna “Percorsi di Gusto”: aziende agricole, caseifici, frantoi e cantine aprono le porte e si raccontano a turisti ed cultori del cibo buono, pulito e giusto. (Ingressi libero, prenotazione obbligatori – aziende aderenti e contatti sono specificate sul programma della manifestazione www.calalenta.com).

A  Vasto torna l’iniziativa che esalta uno dei piatti identitari della costa teatina e della città marinara, il brodetto di pesce, con la rassegna enogastronomica “Brodetto e Contorni” (Per conoscere i menù proposti, i ristoranti selezionati e saperne di più www.brodettoecontorni.it).

Inoltre sarà possibile gustare le specialità di mare sui trabocchi e cenare sulle ormai note palafitte dell’Adriatico, straordinarie costruzioni da pesca che sfruttano elementari tecniche di incastri e contrappesi, da sempre capaci di resistere al mare. Accanto ai 7 Trabocchi che hanno aderito alla rassegna, Slow Food Lanciano ha selezionato anche 11, tra le migliori osterie e ristoranti della Costa dei Trabocchi, che proporranno menù degustazione improntati alla tradizione marinara abruzzese.

 

Il programma di sabato 3 giugno.

C’è da fare:

A San Vito Chietino, alla scuola di cucina ReD Academy, sono tre le lezioni in programma. Alle 10,30, c’è lo chef Moris Fortunati del ristorante L’Angolino da Filippo di San Vito Chietino che presenterà la sua “Pescatrice alla cacciatora”, alle 15, 00, lo chef Francesco D’Angelo del ristorante Essenza di San Vito Chietino proporrà un intrigante “risotto carnaroli, seppia stufata e gel di piselli”, mentre alle 17, 30 Antonio Di Leandro della Trattoria Adriatica di San Vito Chietino preparerà il “filetto di sgombro con pomodorini, capperi e olive al profumo di finocchietto selvatico”.(Info e prenotazioni 0872 633424).

Ancora a San Vito, nel borgo antico e sulla bella passeggiata che si affaccia sull’Adriatico sarà allestito il Mercato del Gusto. Ogni sera, dalle ore 19,00 alle ore 24,00, saranno presenti gli artigiani che rappresentano l’eccellenza agroalimentare del litorale teatino e del territorio collinare retrostante e che si contraddistinguono per la ricerca della qualità, ma sarà anche possibile gustare i cibi di strada abruzzesi.

Previsti anche i Laboratori del Gusto curati da Ermanno Di Paolo, docente dell’Istituto Alberghiero “G. Marchitelli” di Villa Santa Maria dal titolo “Chi pesca trova! L’originale “brodetto” di pane, pesci e pomodoro” (ore 18.30) e “Chi pesca trova! L’originale “brodetto” di pane, pesci e pomodoro” (ore 21,30). Sarà possibile partecipare anche agli Itinerari del Gusto dedicati alle migliori produzioni agroalimentari della provincia di Chieti, come salumi, olio e formaggi, a cura della Scuola del Gusto Abruzzo. Dalle 18.30 alle 22.30, con turni di degustazione, di un’ora, una Guida del Gusto accompagnerà i presenti dai produttori delle eccellenze del territorio per scoprirne i segreti e gli abbinamenti, in una sorta di laboratorio itinerante alla scoperta delle tipicità. Inoltre, sempre le Guide della Scuola del Gusto Abruzzo, terranno un laboratorio (ore 20,00) per parlare e gustare “ caciotta frentana e i vini bianchi autoctoni”.

Per la rassegna “Casa delle Parole”, la chiesa di San Francesco ospiterà alle 19, una tavola rotonda dal titolo “I grani antichi in Abruzzo: ci sono le possibilità per creare una filiera virtuosa? Produttori, mugnai, panificatori e pastai tra i principali attori della filiera cerealicola rifletteranno ad alta voce sui grani antichi e sulla possibilità che essi rappresentano uno strumento efficace per lo sviluppo sostenibile delle piccole comunità locali, in particolare per quelle comunità per troppo tempo costrette ingiustamente a relegarsi in un’agricoltura marginale, resiliente. Partecipano: Angelomaria Di Giulio, Venceslao Ruccolo, Lorenzo Cocco, Nicola Zulli, Michele Raspa.

Ancora a San Vito Chietino continuano le attività programmate all’interno le rassegne Slow Kids (dalle 19,00), con le attività dedicate a bambini e ragazzi per scoprire i segreti del mare e dei pesci che lo abitano e Slow Drink per raccontare il territorio abruzzese anche attraverso il mondo dei cocktail. Domani sera (ore 22.30)  appuntamento con L’Abruzzo lab: il bere miscelato con i prodotti abruzzesi, per dimostrare che si possono concepire cocktail con i prodotti del territorio, dai liquori abruzzesi al vino cotto, dal miele al bocconotto frentano.

A Ortona, il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo, propone (dalle 19,00) nella suggestiva sede dell’Enoteca regionale d’Abruzzo, a Palazzo Corvo (Corso Matteotti, 2, di fronte al Castello aragonese) tre serate di degustazioni alla scoperta delle produzioni vitivinicole regionali in abbinamento con preparazioni street food a base di pesce proposto dai ristoratori del territorio. In programma, sempre a Ortona, nella sede dell’Enoteca regionale, una degustazione guidata dal titolo “Montepulciano d’Abruzzo Doc 2007, 10 anni dopo” a cura di Fabio Pracchia, redattore della giuda Slow Wine. (Info e prenotazioni 085.9064024 – 391.3803033 – enoteca.reg.abruzzo@gmail.com)

A Fossacesia sarà possibile visitare aziende agroalimentari nella rassegna “Percorsi di Gusto”: aziende agricole, caseifici, frantoi e cantine aprono le porte e si raccontano a turisti ed cultori del cibo buono, pulito e giusto. (Ingressi libero, prenotazione obbligatori – aziende aderenti e contatti sono specificate sul programma della manifestazione www.calalenta.com).

A  Vasto torna l’iniziativa che esalta uno dei piatti identitari della costa teatina e della città marinara, il brodetto di pesce, con la rassegna enogastronomica “Brodetto e Contorni” (Per conoscere i menù proposti, i ristoranti selezionati e saperne di più www.brodettoecontorni.it).

Anche sabato 3 giugno, si potranno naturalmente gustare le specialità di mare nei ristoranti della costa e cenare al chiaro di luna  sulle ormai note palafitte dell’Adriatico. Accanto ai 7 Trabocchi che hanno aderito alla rassegna, Slow Food Lanciano ha selezionato anche 11, tra le migliori osterie e ristoranti  del litorale teatino, che proporranno menù degustazione improntati alla tradizione marinara abruzzese.

 

Per favorire la partecipazione all’iniziativa, sarà disponibile un servizio di bus navetta gratuito, in partenza dal parcheggio del Centro Commerciale Thema Policenter di Rocca San Giovanni (nei pressi dell’uscita del casello autostradale di Lanciano) e dalla stazione ferroviaria di San Vito Marina, nei tre giorni della manifestazione, nella fascia oraria tra le ore 19 e l’una.

Cala Lenta è organizzata da Slow Food Lanciano con la compartecipazione della Camera di Commercio di Chieti, il contributo della DMC Sangro Aventino, nell’ambito di Open Day Summer progetto della Regione Abruzzo e il sostegno in qualità di sponsor Pastificio Cocco e Banca Popolare dell’Emilia Romagna.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%