Teramo
Stai leggendo
Arresti a Giulianova, Arboretti: “Come fa il sindaco a dirsi estraneo alla nomina della Mastropietro?”

Arresti a Giulianova, Arboretti: “Come fa il sindaco a dirsi estraneo alla nomina della Mastropietro?”


GIULIANOVA, 30 maggio – Il giorno dopo gli ultimi interrogatori di garanzia degli otto arrestati nell’ambito dell’operazione Castrum sugli appalti al Comune di Giulianova, ad intervenire nuovamente sulla vicenda e ad alimentare la polemica politica è il capogruppo de Il Cittadino Governante Franco Arboretti che nel replicare alle dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal sindaco Francesco Mastromauro dichiara come il primo cittadino non possa assolutamente dirsi estraneo alla nomina della dirigente.

“Così non è – scrive Arboretti -perché il testo unico degli Enti Locali attribuisce al sindaco il potere di conferimento e di revoca dell’incarico dirigenziale,  perché ha optato con un atto di Giunta per la procedura della mobilità anziché attingere alla graduatoria esistente a seguito del concorso svolto 2 anni prima, perché sono di tutta evidenza alcune anomalie nell’iter amministrativo compiuto per la nomina”.

Arboretti ricorda come Il Cittadino Governante avesse posto tutta una serie di questioni già cinque anni fa, con una mozione presentata al consiglio comunale il 14 maggio 2012.

“Quella mozione fu respinta – continua – ma oggi vi invitiamo a rileggerla in quanto contiene riflessioni di grande attualità”.

Mozione in cui il gruppo contestava duramente l’accorpamento del terzo e quarto settore, ritenendo inopportuno “ricondurre ad un’unica direzione funzioni delicate e complesse quali l’urbanistica, la gestione dei rifiuti, i lavori pubblici, la manutenzione, il demanio e la viabilità”, così come l’iter per la scelta del nuovo dirigente.

A ribadire, al contrario, il proprio sostegno politico all’amministrazione e a lanciare un messaggio di unità alla maggioranza è il coordinatore di  Articolo 1- MDP di Giulianova Gianluigi Core:

“Questa amministrazione, nonostante le enormi difficoltà dettate dalla crisi economica e dai conseguenti e ripetuti tagli pervenuti dal governo centrale, ha sempre dimostrato di aver lavorato in maniera unitaria e democraticamente condivisa assumendosi la responsabilità politica delle decisioni prese in questi otto anni di governo ottenendo importanti  risultati per la città e il recente avvio di alcune importanti opere ne sono dimostrazione. È evidente che molte altre cose necessitano di essere affrontate a partire da un serio piano di manutenzione del verde e al piano asfalti ma proprio in virtù di questo crediamo sia opportuno da parte di tutte le forze politiche che oggi sostengono la maggioranza recuperare un rinnovato spirito di coalizione.”

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%