Chieti
Stai leggendo
Chieti, picchiarono tifoso del Pescara rubandogli il giubbino. Teatino condannato a 3 anni

Chieti, picchiarono tifoso del Pescara rubandogli il giubbino. Teatino condannato a 3 anni


CHIETI, 17 aprile – Un gruppo di persone, in larga parte mai identificate, il 17 febbraio del 2015, in piazza Matteotti a Chieti, presero a calci e pugni un uomo di Pescara, di 36 anni, che aveva come unica colpa quella di indossare un giubbino con il logo del Pescara Calcio. Un giubbino dal valore di 200 euro, che peraltro venne peraltro sottratto alla vittima dell’aggressione. A pagare per tutti è Daniele Petrelli, 30 anni, di Chieti, che oggi è stato condannato dal tribunale della città teatina, per concorso in rapina, a tre anni di reclusione e a mille euro di multa.

Il tribunale ha sostanzialmente accolto le richieste del pm Giuseppe Falasca, che aveva chiesto una condanna a 3 anni e 650 euro di multa, riconoscendo l’attenuante del danno patrimoniale di speciale tenuità.

Per gli stessi fatti era stato inizialmente imputato con Petrelli anche un altro giovane, già processato e assolto. Sulla vicenda ha indagato la Digos della questura di Chieti.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
100%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%