Teramo
Stai leggendo
Colpo all’ufficio postale di Campovalano di Campli, condannato a tre anni il secondo rapinatore

Colpo all’ufficio postale di Campovalano di Campli, condannato a tre anni il secondo rapinatore


TERAMO, 15 giugno – Era finito a processo con l’accusa di aver rapinato, insieme ad un complice,  l’ufficio postale di Campovalano di Campli.  Rapina messa a segno a fine 2016 e per la quale un 36enne teramano (di cui non forniamo le generalità perché una perizia ne ha stabilito la semi infermità a causa di un disturbo border line di personalità), è stato condannato a 3 anni e 800 euro di multa dal giudice Domenico Canosa al termine del processo con rito abbreviato. Per l’uomo difeso dall’avvocato Gianfranco Di Marcello, il pm Enrica Medori aveva chiesto la condanna a tre anni e 1000 euro di multa. Il giudice ha disposto per l’uomo, al termine dei tre anni, anche un anno di misura di sorveglianza speciale.L’uomo a gennaio era stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere al termine delle indagini condotte dalla squadra mobile della Questura di Teramo.

Secondo quanto ricostruito all’epoca dagli agenti mentre il complice avrebbe fatto da palo aspettandolo a bordo di un’auto con tanto di lampeggiante, il 36enne si sarebbe introdotto all’interno dell’ufficio postale puntando un coltello alla gola di un’impiegata e costringendola a consegnargli i soldi. Poi, con un bottino di poco più di 300 euro, i due sarebbero fuggiti senza lasciare traccia.

Almeno fino a due mesi dopo quando gli uomini della squadra mobile, diretti da Roberta Cicchetti, non li hanno identificati grazie a tutta una serie di testimonianze e riscontri telefonici.

All’uomo, nel corso del processo con rito abbreviato, sono state concesse le attenuanti equivalenti alle aggravanti. La perizia chiesta dal suo legale, l’avvocato Gianfranco Di Marcello,aveva infatti riconosciuto all’uomo un disturbo bordeline di personalità con semi infermità.

Il complice, un 37enne teramano, per la stessa vicenda aveva patteggiato a marzo una condanna a due anni.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
100%
Arrabbiato
0%