Chieti
Stai leggendo
Gioco d’azzardo, la tassa invisibile da 1.500 euro pagata dagli abruzzesi

Gioco d’azzardo, la tassa invisibile da 1.500 euro pagata dagli abruzzesi


PESCARA, 15 giugno – Millecinquecento euro l’anno per ogni abruzzese: a tanto ammontano le giocate pro-capite a Pescara e in Abruzzo, secondo i dati presentati nel progetto di prevenzione e intervento Stop The Game, partito un anno e mezzo fa nei comuni di Spoltore, San Giovanni Teatino e Cepagatti.

I numeri sono stati forniti da Moreno Di Pietrantonio, psicologo responsabile del servizio Gioco d’azzardo patologico della Asl di Pescara. Dei cinquanta milioni di euro stanziati nella legge di stabilità, un milione e duecentomila sono destinati all’Abruzzo.

L’obiettivo centrale è istituire un osservatorio Epidemiologico Regionale per studiare e monitorare il fenomeno:

“E’ una vera e propria emergenza sociale – ha spiegato Di Pietrantonio – di limitare la diffusione delle slot di almeno il 30%, da circa 387 mila a 260 mila, eliminandole dalle tabaccherie, dai centri commerciali e dai bar”.

I costi per la cura di questa patologia, e soprattutto i costi sociali, sono superiori alla riduzione delle entrate determinata da un simile provvedimento.

Antonio Maccarone, presidente dell’associazione CollegaMenti che ha organizzato il convegno, nel suo intervento introduttivo, è stato chiaro: il gioco d’azzardo mette a rischio la stabilità delle famiglie, facendo spesso precipitare situazioni economiche già precarie.

L’impegno dell’associazione CollegaMenti e delle amministrazioni comunali continua: in collaborazione con la Fondazione PescaraAbruzzo sono già in programma otto incontri gratuiti rivolti alle famiglie dei giocatori d’azzardo. Gli incontri partiranno da metà giugno, sono previsti alle ore 20.00, e avranno luogo nella sede dell’associazione in via Pian delle Mele 20, a Pescara. Per informazioni e adesioni: 333.9515430, www.dipendenzagioco.org.

L’intervento sarà mirato all’ascolto: durante gli incontri verranno affrontati i problemi che le famiglie devono affrontare quotidianamente, con spunti di riflessione e informazioni di base per la convivenza con i giocatori d’azzardo.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%