Pescara
Stai leggendo
Hotel Rigopiano, via libera al documentario di Santoro dai familiari delle vittime: “Forte emozione”

Hotel Rigopiano, via libera al documentario di Santoro dai familiari delle vittime: “Forte emozione”


PESCARA, 29 maggio – Dopo la polemica sull’inchiesta tv di Michele Santoro, relativa al disastro dell’Hotel Rigopiano, arriva il via libera del comitato che riunisce i familiari delle vittime, alla messa in onda del lavoro giornalistico. Oggi pomeriggio, infatti, nella Sala Arazzi della Rai in viale Mazzini, il presidente del comitato Gianluca Tanda, numerosi familiari delle vittime e i loro legali, hanno assistito all’anteprima di “C’è qualcuno”, insieme allo stesso Santoro. Il documentario sarà trasmesso il 2 giugno dalla Rai.

Queste le prime impressioni dei familiari delle vittime, che dopo le proteste per non essere stati coinvolti in una preventiva visione di immagini forti ed inedite, avevano ottenuto dalla Rai di assistere ad un’anteprima, con l’impegno che la messa in onda del programma sarebbe stata subordinata al loro placet:

“E’ stato un pomeriggio pieno di emozioni. Al termine la maggioranza delle persone ha ritenuto giusto che il filmato vada in onda, con la richiesta che adesso segua un’inchiesta giornalistica finalizzata a ricercare antefatti e responsabilità. Michele Santoro ha espresso a tutti il suo personale impegno a non spegnere le telecamere su Rigopiano il 2 giugno”.

Tra i presenti all’anteprima, l’avvocato Romolo Reboa, che assiste alcuni familiari delle vittime di Rigopiano:

“Non è piaciuto l’utilizzo di certe immagini senza che fossero prima sottoposte alla loro visione. Inoltre c’è stata spettacolarizzazione su alcuni aspetti e ci sono alcune lacune, ma l’interesse nel non far spegnere i riflettori è prevalso sui sentimenti personali”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
100%
Arrabbiato
0%