Pescara
Stai leggendo
Il cane della Finanza scova 2 chili di droga a Montesilvano, un arresto

Il cane della Finanza scova 2 chili di droga a Montesilvano, un arresto


PESCARA, 16 giugno – Nascondeva in casa oltre due chili di droga, tra hashish e marijuana, ma è stato scoperto dalla Guardia di Finanza, intervenuta nella sua abitazione insieme alle unità cinofile antidroga, dopo che l’uomo era stato sorpreso con della droga nella zona della stazione di Pescara. In manette, ieri, a Montesilvano, è finito G.G., 39enne di Napoli. Il suo arresto segue di pochi giorni quello di un 23enne del Napoletano, sorpreso dalle Fiamme Gialle al terminal bus di Pescara con 100 grammi di cocaina. 

Il 39enne ieri pomeriggio, appena sceso da un pullman proveniente da Napoli, è stato fermato per un controllo dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Pescara. Alla richiesta dei documenti, ha gettato a terra un pacchetto in cellophane e si è dato alla fuga. Inseguito, è stato bloccato dai militari. Recuperato anche l’involucro, che conteneva 47 grammi di cocaina.

E’ stata quindi disposta la perquisizione domiciliare e in casa dell’uomo, a Montesilvano, sono stati trovati i due chili di droga. Il 39enne è finito in carcere.

E’ stata sempre l’unità cinofila della Finanza, solo pochi giorni prima, a fiutare gli oltre 100 grammi di cocaina che un 23enne originario di Acerra e residente in provincia di Napoli trasportava in un bagaglio, nei pressi del terminal bus.

La droga sequestrata, contenente altissime percentuali di principio attivo, una volta immesso sul mercato in migliaia di dosi avrebbe avrebbe fruttato ingenti guadagni. I pusher locali, riferisce la finanza, sono particolarmente attivi con l’avvio della stagione estiva nella movida del capoluogo adriatico.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%