Pescara
Stai leggendo
Inaugurata a Pescara la nuova caserma della Guardia di Finanza

Inaugurata a Pescara la nuova caserma della Guardia di Finanza


PESCARA, 13 maggio – Inaugurata stamani, a Pescara, la nuova caserma della Guardia di Finanza, in via lungomare Giovanni XXIII. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza delle massime autorità politiche, militari e civili.

Presente anche il comandante generale della Finanza, generale di corpo d’armata Giorgio Toschi, e il comandante interregionale dell’Italia Centrale, generale di corpo d’armata Edoardo Valente.

La nuova caserma della GdF è stata intitolata alla memoria del vice brigadiere del Corpo Ermando Parete, nativo di Abbateggio, ma pescarese di adozione. Scomparso lo scorso anno, in vita si adoperò per far conoscere gli orrori della tragedia dell’Olocausto.

La nuova struttura ospiterà le sedi della Polizia Tributaria, del reparto Operativo Aeronavale e la Stazione Navale, ma non sostituirà l’attuale caserma di via Cincinnato.

Il comandante regionale Abruzzo della Guardia di Finanza, Flavio Aniello, ha parlato di “una struttura imponente, ma allo stesso tempo ben armoniosa dal punto di vista architettonico e quindi chi l’ha progettata ha tenuto in debito conto anche questa situazione di essere di fronte al mare”.

“Non dobbiamo dimenticare – ha detto – che la caserma nasce in una zona che anni fa viveva un grande degrado ambientale. Quello che voglio però mettere in evidenza è che quando si ha a che fare con una struttura militare si devono e si possono superare anche i vincoli urbanistici, ma soprattutto è una struttura miliare ad uso governativo e per e della collettività. Da oggi in poi questa caserma sarà aperta alla collettività. A seguito della riforma Madia, alla Gdf è stato dato il compito esclusivo di esercitare le funzioni di polizia in mare, e allora una caserma sul mare, rientra in questa logica”.

La nuova caserma sorge su un’area complessiva di circa 7.500 mq. Il complesso immobiliare si eleva su quattro livelli, per un volume complessivo di 18.000 mc circa. La superficie del sedime rimasta libera è di 5.000 mq e consente un agevole parcheggio di 80 automezzi. Con la nuova opera si pone fine ad un contratto di locazione passiva con privati, con oneri annui pari a circa 270mila euro.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%