Pescara
Stai leggendo
La Pescara antifascista manifesta per le libertà civili. E domenica ‘Kiss mob’ a piazza Salotto

La Pescara antifascista manifesta per le libertà civili. E domenica ‘Kiss mob’ a piazza Salotto


PESCARA, 27 maggio – Tante le persone che, nel pomeriggio, hanno partecipato all’iniziativa ‘A Pescara la libertà conta’, organizzata nell’ambito della Giornata nazionale antifascista promossa dall’Anpi. L’evento è stato organizzato dopo le due aggressioni avvenute a Pescara nei giorni scorsi: una nei confronti di un ragazzo gay, inseguito ed insultato in pieno centro, la seconda a sfondo neofascista davanti ad un locale Arci di Pescara Vecchia.

L’iniziativa è stata voluta dal Comune, insieme ad Anpi, Arci, Arcigay, Cgil Pescara, Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, il Pd, Articolo 1, il Fronte Sovranista Italiano, Italia Nostra, i sindacati di base Cobas e Usb, le associazioni Soha, Collettivo Studentesco di Pescara, 360 gradi, Italia Nostra, On the Road, Artisti per il Matta e Pescara Punto Zero.

Presente anche il sindaco Marco Alessandrini, che nei giorni scorsi, annunciando l’iniziativa, aveva parlato di un momento di intrattenimento e riflessione sui temi dell’antifascismo, della diversità e dei diritti. All’evento hanno preso parte anche il deputato Gianni Melilla e il sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale Mario Mazzocca entrambi esponenti di Art.1-Mdp.

Domani invece, a piazza Salotto, è previsto un “Kiss mob”: tutti i partecipanti verranno invitati a baciarsi per dimostrare che il bacio è una manifestazione pura d’amore e affetto e che nessuno deve vergognarsi o avere paura di farlo in un luogo pubblico. L’iniziativa è promossa da Arcigay Chieti, con l’obiettivo di manifestare contro l’omofobia e affinchè la regione Abruzzo si doti di una legge contro l’omobitransfobia e la violenza di genere!

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%