Teramo
Stai leggendo
Maltratta e picchia per anni il fratello, un arresto a Silvi

Maltratta e picchia per anni il fratello, un arresto a Silvi


SILVI, 13 giugno – Anni di discussioni, botte, litigi. Litigi che a gennaio del 2013 avevano visto G.C., 50 anni, persino gettare il fratello giù dal balcone, con l’uomo ricoverato in ospedale per diverso tempo con fratture multiple. Aggressioni violente che erano continuate negli anni, tanto che a dicembre gli aveva rotto le costole in un brutale pestaggio e a marzo ne aveva causato un  nuovo ricovero in ospedale dopo avergli rotto il femore. E così questa mattina, per il 50enne,  è scattato l’arresto su ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Ad eseguire l’ordinanza, chiesta dal pm Enrica Medori e firmata dal gip Roberto Veneziano, i Carabinieri di Silvi Marina coordinati dal luogotenente Antonio Tricarico.

Secondo quanto ricostruito dai militari i rapporti tra i due fratelli, che da anni vivevano insieme, erano  particolarmente tesi da tempo ed aggravati anche da problemi di alcolismo. Tanto che  a gennaio del 2013, dopo l’ennesimo furibondo litigio, G.C. aveva lanciato il fratello giù dal balcone. Vivo per miracolo, l’uomo aveva riportava fratture su tutto il corpo, ma nonostante tutto i due fratelli erano tornati a vivere insieme.

Ma la convivenza era diventata sempre più difficile, con il 50enne che aveva continuato a picchiare il fratello chiedendogli anche continuamente denaro per acquistare sigarette ed alcolici.  Tanto che solo tra fine 2016 e i primi mesi del 2017  la vittima di tanta violenza aveva dovuto far ricorso per ben due volte alle cure dell’ospedale: la prima a dicembre, quanto fratello l’aveva “pestato” rompendogli le costole e la seconda a  marzo 2017, quando l’uomo aveva avuto uno prognosi di 30 giorni per una frattura del femore destro.

Tanto che dall’ospedale di Atri, dove l’uomo si era fatto visitare, era partita la segnalazione, con tanto di referto, ai Carabinieri di Silvi che dopo aver raccolto diverse testimonianze ed essere riusciti a  vincere gli indugi e le paure della vittima, che non voleva denunciare il fratello, hanno chiesto l’arresto per l’uomo.

Il 50enne deve rispondere di maltrattamenti  familiari aggravati ed estorsione.

Mi sento...
Felice
14%
Orgoglioso
29%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
57%