Teramo
Stai leggendo
Nottata di controlli serrati a Giulianova e Roseto: 2 arresti e 2 denunce

Nottata di controlli serrati a Giulianova e Roseto: 2 arresti e 2 denunce


GIULIANOVA, 20 gennaio – Due arresti e due denunce. Sono il bilancio del servizio straordinario di controllo del territorio, compiuto la scorsa notte dai carabinieri di Giulianova, sotto il coordinamento del comando provinciale di Teramo, che ha visto impegnate 9 pattuglie e 20 militari.

Sono stati organizzati posti di controllo alla circolazione stradale nelle aree urbane e in quelle periferiche, soprattutto quelle più degradate, in particolare a Giulianova e Roseto degli Abruzzi. Nel corso della nottata sono stati controllati 2 esercizi pubblici, identificate 28 persone e controllati 21 autoveicoli. Le infrazioni al codice della strada contestate sono state 4, con conseguente decurtazione, in totale, di 10 punti dalle patenti di guida delle persone contravvenzionate.

Durante il servizio sono stati rintracciati ed arrestati due individui sui quali pendevano delle ordinanze restrittive della libertà personale, emesse dall’autorità giudiziaria. In particolare è stato tratto in arresto un quarantottenne di Giulianova, sul quale pendeva una pena residua di 4 mesi di reclusione per evasione. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato dai militari presso la propria abitazione, dove resterà in regime di arresti domiciliari.

Rintracciato anche un rom cinquantaseienne, arrestato e trasferito nel carcere di Teramo, sul quale pende una sentenza di condanna a tre anni e mezzo di reclusione, emessa dal tribunale di Pesaro, per il reato di furto aggravato.

Controllato e denunciato, in piazza Roma a Giulianova, un trentaduenne di Pineto, che nonostante fosse sottoposto ad un obbligo di soggiorno nel luogo di residenza, se ne è allontanato arbitrariamente, raggiungendo Giulianova dove poi è stato rintracciato dai carabinieri.

In un posto di controllo è invece incappato un teramano di 40 anni. I carabinieri hanno subito notato che non era lucido, probabilmente a causa dell’uso di sostanze stupefacenti. All’invito a sottoporsi ad accertamenti tossicologici, il teramano ha opposto un netto rifiuto, venendo comunque denunciato alla Procura della Repubblica di Teramo per guida in stato di alterazione psicofisica correlata all’uso di stupefacenti, con rifiuto di sottoporsi all’accertamento clinico previsto dal codice della strada.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%