Pescara
Stai leggendo
Pescara, aggressione e accoltellamento dopo la lite: gravi due giovani

Pescara, aggressione e accoltellamento dopo la lite: gravi due giovani


PESCARA, 4 gennaio – Accoltellamento al culmine di una lite, nel pomeriggio, in via Rigopiano, a Pescara. Due giovani – un 22enne e un 32enne di origini macedoni – sono finiti in ospedale per le ferite riportate dopo essere stati aggrediti da quattro persone. Sono entrambi in prognosi riservata. Tre degli aggressori, secondo quanto appreso, sono stati accompagnati in Questura per essere ascoltati. I fatti sono avvenuti nella zona delle palazzine di edilizia popolare.

Sul posto c’è la Polizia, con squadra Volante, squadra Mobile e Scientifica. Non si conoscono al momento i motivi all’origine del litigio, ma non è escluso che si tratti di questioni di vicinato.

Il 22enne, che ha ricevuto numerose coltellate al torace, è ricoverato nel reparto di Chirurgia toracica, mentre il 32enne è in Chirurgia 1.

AGGIORNAMENTO 19.50 – L’episodio è avvenuto poco prima delle 16, nel cortile delle palazzine di via Rigopiano. I due feriti sono stati entrambi sottoposti ad intervento chirurgico. Si tratta di zio e nipote; il primo, residente nel complesso, ospitava il secondo per le festività natalizie. Anche gli aggressori risiedono nelle palazzine. Oltre ai tre sospettati accompagnati in Questura, la Polizia sta cercando anche un’altra persona. Gli agenti stanno ascoltando anche diversi testimoni. L’arma non è stata trovata: si tratterebbe di uno o più coltelli. Ricostruito l’accaduto, gli inquirenti valuteranno la posizione dei tre.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%