Pescara
Stai leggendo
Pescara, pareggio e tanti rimpianti a Firenze. Con una bella partita saluta la Serie A

Pescara, pareggio e tanti rimpianti a Firenze. Con una bella partita saluta la Serie A


FIRENZE, 28 maggio – Alla fine il Pescara c’è. Corre, ci mette il cuore, vince ancora. Quando tutto è finito i biancazzurri trovano il loro tempo e, dopo la vittoria con il Palermo, arriva il pari con la Fiorentina: 1-2 al Franchi, con gol di Caprari e Bahebeck.

Una partenza aggressiva quella dei viola, che vogliono far capire subito che non affrontano la partita come fosse una pratica superflua. Al 3′ è Babacar a fare una prova di eurogol, ma il tiro vola alto sopra la traversa.

Il Pescara si fa vedere un minuto dopo, con Caprari, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma Dragowski salva senza difficoltà. La Fiorentina è aggressiva, ma il Pescara non ha nulla da perdere e così decide di avanzare senza tanti timori.

Ci prova prima Brugman, lanciato da un bel cross, ma Cristoforo chiude. Poi Bahebeck in rovesciata, ma lam difesa chiude bene e Dragowski non deve fare fatica. Passano due minuti e Caprari ruba palla a Babacar in area di rigore, e da posizione defilata fa partire un sinistro: ma il portiere polacco è sempre lì.

Batti e ribatti alla fine il gol arriva e arriva al 15′ con Caprari: un’azione rapidissima di contropiede, destro al volo e palla in rete. Tenta di reagire la Fiorentina, ma il tentativo di Bernardeschi finisce al latodella porta difesa da Fiorillo.

I Viola pressano: vanno incontro alla rete due volte con lo stesso Bernardeschi, poi con Saponara, ma Fiorillo è sempre pronto. Al 27′ ci prova anche Babacar, scattando sul filo del fuorigioco.

Al 34′ è ancora Bernardeschi che riesce a guadagnare una punizione per fallo di Memushaj, ma il suo sinistro prnde in pieno la barriera.

Il gioco si fa più nervoso. Doppia ingenuità di Chiesa: due cartellini gialli in novanta secondi lo portano in anticipo negli spogliatoi. Fiorentina in dieci.

Al 42′ è ancora Caprari: prova a lanciare Muric che, per un filo, non raggiunge la palla e si divora un possibile raddoppio.

Squadre negli spogliatoi. Il rientro è ancora a ritmi alti, Pescara sempre in avanti, Fiorentina che tiene e,, occasionalmente si lancia.

Al 48′ Biraghi pesca libero Bahebeck, proprio in mezzo all’area piccola: palla in rete, ma il biancazzurro è in fuorigioco. Il Pescara ci prova ancora con Caprari, bloccato dalla difesa viola. Dall’altra parte è Vecino che tenta un tiro dalla distanza, che vola alto lontano dalla porta.

L’attacco pescarese si fa più organizzato e il colpo riesce Caprari sfrutta un momento di indecisione della retroguardia avversaria e serve con i tempi giusti Bahebeck, che da due passi batte Dragoswski. La Fiorentina stavolta non ci sta: Hagi cesella un pallone per Babacar che serve Saponara e arriva dopo un minuto la marcatura che accorcia le distanze.

Pescara ancora avanti con Bahebeck, che cerca la doppietta: al 73′ un bel tiro finisce al lato della porta della Fioentina. Per due volte, tra i viola, è Saponara a mettere in difficoltà Fiorillo che al 74′ salva miracolosamente.

Al 77′ ci prova Verre a lanciarsi in avanti, ma Hagi lo ferma impietosamente rimediando un cartellino giallo. Poi è ancora Caprari, con una punizione a cercare la via della porta, ma anche in questa occasione Dragoswski fa buona guardia.

Il Pescara va avanti ma la Fiorentina pareggia, con un magnifico gol di Vecino: è l’85’ gran destro da fuori che si infila all’incrocio dei pali alla sinistra di Fiorillo. I biancazzurri cercano il riscatto: Verre prova la soluzione personale sulla sinistra, ma il suo tiro é chiuso dalla difesa. Poi è un assit di Brugman che finisce sui piedi di Caprari che, solo davanti al portiere, manda fuori di un soffio.

Pescara sempre avanti, anche a costo di rischiare, ma alla fine si deve accontentare del pareggio. Giusto, ci sta tutto.

FIORENTINA: Dragowski, Tomovic, Rodriguez (59′ Borja Valero),  Astori,  Salcedo,   Vecino,   Cristoforo (68′ Tello), Chiesa,  Saponara, Bernardeschi (55′ Hagi),  Babacar. Allenatore Paulo Sosa

PESCARA: Fiorillo, Zampano, Fornasier, Campagnaro, Biraghi, Verre, Brugman, Memushaj, Muric (72′ Mitrita) , Bahebeck (87′ Coulibaly), Caprari. Allenatore Zeman

Arbitro: Daniele Martinelli

Reti: 15′ Caprari, 65′ Bahebeck, 66′ Saponara.

Note: Espulso Chiesa (F) al 38′. Calci d’angolo

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%