Pescara
Stai leggendo
Pescara Vecchia, da lunedì al via i lavori di restyling

Pescara Vecchia, da lunedì al via i lavori di restyling


PESCARA, 12 gennaio – Partiranno lunedì e la speranza è quella di chiuderli, per la gran parte, entro il 1 marzo. Sono i lavori che cambieranno il volto di Pescara Vecchia, nell’ambito del progetto di manutenzione-riqualificazione voluto dal Comune.

Sarà sostituita la pavimentazione stradale in gran parte rovinata e sconnessa, con l’aggiunta di accorgimenti estetici che contribuiranno a migliorare l’immagine di una zona che vuole mantenere intatta la forte vocazione nel settore enogastronomica.

E sarà proprio la necessità di non penalizzare i commercianti della zona, unità a quella di rispettare appuntamenti  già programmati di ricorrenze importanti a dettare i tempi dei lavori, come sottolinea il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici, Antonio Blasioli:

“Non chiuderemo tutto il centro storico, ma andremo avanti per tratti. L’impegno è quello di chiudere entro il primo marzo la parte di lavori che riguarderà l’immediatezza di Casa d’Annunzio in modo da averla disponibile per le cerimonie che abbiamo programmato”.

Le opere riguarderanno corso Manthonè, via Corfinio, via Flaiano, via Properzio, via Petronio e il secondo tratto di via Catone. Il primo tratto di quest’ultima strada manterrà invece la sua pavimentazione originaria. Manutenzione parziale su via delle Caserme, visto che la strada ha subito di meno il passaggio dei mezzi e le intemperie.

 “Sostituiremo la pietra di brac con il più resistente porfido – spiega l’architetto Samuele Moscatelli – Anche la manutenzione, nel tempo sarà più semplice, perché potranno essere effettuate sostituzioni mirate. Stiamo pensando anche di inserire elementi di illuminazione fotovoltaica. Nel tempo, poi, per mantenere meglio la pavimentazione, saranno studiate ulteriori limitazioni al traffico”.

Un provvedimento che, come ricorda l’assessore Giacomo Cuzzi, è stato chiesto anche dai proprietari dei locali della zona:

“Questo progetto lo abbiamo promesso agli operatori della zona e lo abbiamo condiviso con loro. Si tratta di un restyling che deve contribuire a far decollare di nuovo un’area che, per la sua vocazione al mangiar bene, è stata sempre di pregio per la città”.

La limitazione all’accesso dei veicoli dovrebbe arrivare attraverso la creazione di un’area per il carico e scarico merci alle spalle del Museo delle Genti e l’installazione di tre varchi:

“Si tratta aggiunte però – afferma Blasioli – che potremo effettuare utilizzando i risparmi che contiamo di realizzare su un sistema di opere che oltre a questi lavori comprende anche la sistemazione di altre aree, come piazza San Luigi e via Tibullo. Quindi per i varchi ci vorrà ancora un po’ di tempo”.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
50%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
50%