Teramo
Stai leggendo
Precipita durante un’arrampicata in Trentino, muore giovane teramano

Precipita durante un’arrampicata in Trentino, muore giovane teramano


TERAMO, 18 gennaio – E’ morto tra le montagne del Trentino, durante un’arrampicata che si sarebbe trasformata in tragedia. A perdere la vita Filippo Di Francesco, 23 anni, teramano, che si trovava a San Martino di Castrozza dove stava svolgendo una stage presso la locale azienda per il turismo. Ieri, approfittando di un momento di libertà, il giovane sarebbe uscito di casa per un’arrampicata in solitaria a Pale San Martino, ma durante l’escursione sarebbe precipitato nel vuoto con il suo corpo senza vita   rinvenuto in un canalone nei pressi del Campanil di Castrozza, Cima Val di Roda.

A dare l’allarme, nella serata di sabato, era stata la ragazza del giovane che non vedendolo rientrare aveva allertato i soccorsi. E’ stato così mobilitato il soccorso alpino di Primiero San Martino di Castrozza, che con il supporto dell’elisoccorso decollato da Trento, si è mosso alla ricerca del giovane.

I soccorritori, dopo aver ritrovato l’auto del ragazzo in zona Maso Col a San Martino di Castrozza, hanno rinvenuto il corpo senza vita del 23enne  intorno alle sette di questa mattina in un canalone nei pressi del  Campanil di Castrozza.

Dopo il recupero la salma del giovane è stata trasferita nella cappella mortuaria di Pieve a Primiero.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
50%
Euforico
50%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%