Pescara
Stai leggendo
Rigopiano, Mazzocca indagato: “Non commento per rispetto vittime”. M5s: “Istituzioni non funzionano”

Rigopiano, Mazzocca indagato: “Non commento per rispetto vittime”. M5s: “Istituzioni non funzionano”


PESCARA, 16 maggio – “Non ho alcun commento da fare sia per rispetto delle vittime sia dei loro familiari e anche per il lavoro che sta svolgendo la magistratura inquirente e che mi risulta al momento non essere ancora concluso. Per quanto mi riguarda, ho ragione di ritenere che sussistano le condizioni affinchè la vicenda possa chiarirsi nel più breve tempo possibile”. Così il sottosegretario della Regione Abruzzo, Mario Mazzocca, indagato dalla Procura di Pescara per la tragedia dell’hotel Rigopiano

Sulla vicenda interviene anche la consigliera regionale Sara Marcozzi (M5s):

“Non mi permetto di dare giudizi sulle attività della magistratura, ma mi sembra evidente che è chiaro l’intento di attribuire delle responsabilità alle istituzioni che non hanno funzionato. Non funzionano perchè alcune persone non l’hanno fatte funzionare. Non funzionano da minimo 15 anni. E stavolta non siamo noi del Cinque Stelle a dirlo…”.

A margine di una conferenza stampa, commenta gli ultimi sviluppi dell’inchiesta anche il consigliere regionale ed ex assessore Donato Di Matteo:

“Non mi addentro nel merito della vicenda giudiziaria che riguarda i giudici e la magistratura a cui ho riconosciuto sempre massima trasparenza e capacità di azione. Mi auguro che si arrivi alla verità per chiarire quello che è accaduto e mi auguro anche allo stesso tempo che gli amministratori coinvolti possano dimostrare la loro estraneità perché probabilmente questo evento straordinario era un evento inatteso, ma che purtroppo ha creato vittime, dolore e danni”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%