Pescara
Stai leggendo
Ronde contro il turismo macabro: il Comitato vittime di Rigopiano parte con la sorveglianza

Ronde contro il turismo macabro: il Comitato vittime di Rigopiano parte con la sorveglianza


PESCARA, 16 giugno – Un servizio di ronda per sorvegliare l’area posta sotto sequestro dell’hotel Rigopiano, nei fine settimana, per evitare che i turisti del macabro arrivino fin sotto le macerie dell’albergo, travolto da una valanga nel gennaio scorso. Sarà organizzato dal Comitato vittime di Rigopiano.

Domenica alle 9 il Comitato si radunerà alla  “Baita della Sceriffa”, a pochi chilometri dal luogo del disastro

“Vista la totale passività delle istituzioni – scrive Gianluca Tanda  – nell’adottare misure che impediscano in modo efficace ai visitatori di accedere nell’area posta sotto sequestro, abbiamo deciso di organizzare noi un servizio di ronda per sorvegliare l’area. Ogni fine settimana noi membri del comitato, abbigliati con magliette realizzate per l’occasione ed attrezzati con tende e radio per la comunicazione, ci alterneremo presso una postazione appositamente studiata da cui è possibile controllare tutta l’area dell’hotel e, attraverso binocoli ed una macchina fotografica con obiettivo speciale a lungo raggio, fotograferemo chiunque oltrepassi il limite della zona rossa senza autorizzazione, consegnando successivamente le foto alle forze dell’ordine e sporgendo denuncia”.

Il “Comitato vittime di Rigopiano”, inoltre, esprime la massima solidarietà e la massima vicinanza nei confronti dei familiari delle vittime dell’incendio di Londra.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
100%