Teramo
Stai leggendo
Roseto, finisce l’era del commissariamento per la riserva naturale del Borsacchio

Roseto, finisce l’era del commissariamento per la riserva naturale del Borsacchio


ROSETO, 31 maggio – Per la riserva naturale del Borsacchio finisce l’era del commissariamento, con la gestione dell’area  affidata  al Comune di Roseto che tornerà ad esserne l’unico amministratore.

Il provvedimento è stato adottato questa mattina  dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore ai Parchi e Riserve Donato Di Matteo, con la fine del commissariamento anticipata di sei mesi rispetto alla data prevista.

“Nominato dalla Regione il 22 dicembre 2015, il commissario Vallarola ha avuto il compito di svolgere l’ordinaria amministrazione – sottolinea Di Matteo –  La sua attività è stata utilizzata per riattivare interesse intorno alla Riserva attraverso l’organizzazione di eventi, attività di volontariato e di adesione ad alcune reti di aree protette quali AdriaPan Ramca e Macchia Mediterranea, di partecipare ad alcune candidature in partenariato in progetti europei e, soprattutto di procedere all’adozione del progetto di sito di interesse comunitario. Molte relazioni fornite dal commissario potranno essere utili al Comune di Roseto per proseguire nel percorso di avvio delle attività di gestione della Riserva naturale Borsacchio”.

Il Comune, intanto, si è già attivato per redigere il Pan (Piano di assetto naturalistico).

 “In seguito avrà il compito della promozione turistica, della formazione, della creazione di posti di lavoro, di intercettazione fondi regionali, europei, ministeriali e fondi del settore agricoltura in modo da non perdere nessuna opportunità per una riserva – continua l’assessore –  Il sindaco di Roseto già dallo scorso anno aveva espresso alla giunta regionale la volontà di riacquistare pienamente le competenze dell’area e di attivare tutte le necessità per il funzionamento della riserva”.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%