Pescara
Stai leggendo
Scarichi abusivi nel fiume Nora, sequestri a Cepagatti: nei guai ditta di calcestruzzi

Scarichi abusivi nel fiume Nora, sequestri a Cepagatti: nei guai ditta di calcestruzzi


CEPAGATTI, 6 giugno – Reflui industriali di una ditta che produce calcestruzzi, direttamente nelle acque del torrente Nora, affluente del fiume Pescara: è quanto ha accertato, a Cepagatti, la Guardia di Finanza, che ha proceduto al sequestro dell’impianto di depurazione e delle vasche di decantazione, in un’area di circa 4.000 metri quadri.

Lo scarico abusivo è stato scoperto nell’ambito dei servizi di polizia ambientale e di controllo economico del territorio disposti dal Reparto Operativo Aeronavale. I militari della sezione Aerea della Guardia di Finanza, infatti, negli ultimi mesi hanno eseguito una costante attività di ricerca finalizzata ad accertare l’origine dei reflui urbani riversati, tramite impianti di depurazione, fosse Imhoff e, in certi casi, di provenienza industriale, nei corsi d’acqua delle province di Pescara e Chieti.

 

Grazie all’iniziale utilizzo dei mezzi aerei, le Fiamme gialle hanno individuato lo scarico industriale di una ditta dedita alla produzione di calcestruzzo che, “in assenza di autorizzazioni allo scarico e gestendo un deposito incontrollato di rifiuti, recapitava i reflui industriali provenienti dalle lavorazioni effettuate nell’impianto nelle acque del Torrente Nora, affluente sinistro del fiume Pescara, in violazione della normativa ambientale di cui al Decreto Legislativo 3 Aprile 2006, nr. 152”.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura di Pescara, ha consentito di procedere al sequestro dell’area.

sequestro-ditta-cepagatti-guardia-di-finanza-2

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%