Teramo
Stai leggendo
Teramo, presunta truffa ai danni di un ultranovantenne: napoletano a processo

Teramo, presunta truffa ai danni di un ultranovantenne: napoletano a processo


TERAMO, 13 febbraio – Approfittando della buona fede dell’uomo, all’epoca 97enne, l’aveva avvicinato per strada sostenendo che il figlio avesse accumulato dei debiti. E così l’aveva convinto ad andare in banca, a ritirare 2.500 euro, e a consegnarglieli per estinguere quegli stessi debiti. Almeno secondo l’accusa che ha visto finire a processo Amedeo Navarra, 43 anni, napoletano, accusato di truffa aggravata. Processo nel quale questa mattina, davanti al giudice Flavio Conciatori, è salita sul banco degli imputati la presunta vittima.L’uomo, che oggi ha 100 anni, ha testimoniato con estrema difficoltà legata alle problematiche dell’età, e quando gli sono state mostrate le immagini dei fotogrammi ripresi dalle telecamere di videsorveglianza presenti davanti alla banca ha dichiarato di non riconoscere nessuno.

“Quel giorno un uomo mi ha avvicinato e mi ha detto che mio figlio era in pericolo – ha detto l’uomo – e che dovevamo andare dall’avvocato. Siamo andati in banca, io sono entrato, ho preso 2500 euro e glieli ho consegnati”.

Dopo l’anziano è stato ascoltato anche un maresciallo dei carabinieri che all’epoca, nel 2015, aveva svolto le indagini, con il processo successivamente aggiornato a marzo.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%