Teramo
Stai leggendo
Tunisino ucciso dai Carabinieri ad Alba Adriatica, il gip archivia il fascicolo

Tunisino ucciso dai Carabinieri ad Alba Adriatica, il gip archivia il fascicolo


TERAMO, 29 maggio – A due anni e mezzo dalla morte di Hakin Haji, il tunisino di 35 anni ucciso  da un colpo di pistola  sparato da un carabiniere durante un’operazione antidroga in un appartamento di Alba Adriatica, per i due militari indagati per omicidio preterintenzionale arriva l’archiviazione. A disporla il gip Giovanni De Rensis, che nell’ordinanza ha ritenuto sussistenti entrambe le scriminanti  della legittima difesa e dell’uso legittimo delle armi.

I due militari, entrambi difesi dall’avvocato Gabriele Rapali, erano stati indagati dopo la morte di Hakin Haj, il 18 dicembre del 2014, durante un’operazione antidroga.

Secondo quanto ricostruito all’epoca durante l’operazione il tunisino, alla vista dei Carabinieri, avrebbe cercato di non farli entrare nell’abitazione minacciandoli con un coltello.

A quel punto uno dei due militari aveva esploso un colpo di pistola, per spaventare l’uomo. Colpo che, ha stabilito la perizia, fu sparato dall’alto verso il basso e che colpì  il 35enne alla gamba  recidendo l’arteria femorale.

A chiedere l’archiviazione del fascicolo era stato lo stesso pm titolare del fascicolo, il sostituto Davide Rosati, con la famiglia del tunisino che aveva fatto opposizione.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%