Teramo
Stai leggendo
Giulianova, nessuna traccia del 15enne disperso in mare: proseguono le ricerche

Giulianova, nessuna traccia del 15enne disperso in mare: proseguono le ricerche


GIULIANOVA, 25 giugno – Proseguono senza sosta, in mare, a Giulianova, le ricerche del quindicenne che ieri, insieme a un coetaneo, si è allontanato in acqua su un materassino. Mentre l’amico è riuscito a tornare a riva, nonostante il mare forza 3, di lui si sono perse le tracce nel pomeriggio. Un elicottero della Guardia costiera ha perlustrato la zona fino a sera.

Impegnate nelle ricerche durante la notte motovedette della Capitaneria di Porto, insieme a Guardia di Finanza, Vigili del fuoco, personale dei soccorsi speciali Smts-Opsa della Croce Rossa, con moto d’acqua e gommoni. In azione i sommozzatori dei Vigili del Fuoco arrivati da Ancona e Roseto degli Abruzzi. Le operazioni sono coordinate dalla Direzione Marittima di Pescara. Più tardi è previsto che si alzi in volo da Pescara l’elicottero dei Vigili del Fuoco.

La Guardia costiera di Giulianova ha avviato indagini per verificare quando sia stato dato l’allarme e perché i ragazzi si siano avventurati in mare nonostante le condizioni proibitive.

AGGIORNAMENTO 19.00 – Ancora nessuna traccia di Mohamed, l’adolescente marocchino scomparso. Le ricerche continuano senza sosta. La madre del ragazzino, 15 anni ancora da compiere, da ieri segue in zona le ricerche in mare, assistita dal personale dell’Ufficio marittimo di Giulianova, dove questa mattina si è recato anche il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, per esprimergli la vicinanza della comunità teramana. Mohamed, studente di scuola media, vive da qualche anno a Teramo con la madre. Frequenta la sede del club organizzato di tifosi del Teramo Calcio, il Club Teramo 1913 ‘Spartaco Piotto’, che in segno di solidarietà con la famiglia, ha per il momento chiuso la sede e annullato la cena sociale in programma domani sera. Il 15enne marocchino e l’amico avevano raggiunto Giulianova Lido, come spesso facevano, in autobus e si erano sistemati nella zona attorno allo chalet Malibù.

AGGIORNAMENTO 19.55 – Le ricerche, fanno sapere dalla Direzione Marittima, andranno avanti ad oltranza anche nel corso della notte. Al momento, oltre ai mezzi che operano via mare, nella zona è presente anche l’elicottero della Guardia Costiera.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
100%
Arrabbiato
0%