Italiani più ricchi e meno investitori, ma l’Abruzzo è in controtendenza


PESCARA, 30 maggio – Secondo gli ultimi dati di Bankitalia, la ricchezza delle famiglie della Penisola sembra essere cresciuta, ma in un quadro italiano in cui sembra continuare a dominare un clima di incertezza, si registra anche dall’altro lato un certo timore nei confronti degli investimenti. Tali paure, tuttavia, non sembrano riguardare tutti i cittadini italiani, dato che la situazione può variare a livello regionale: proprio l’Abruzzo infatti pare voler procedere in controtendenza rispetto ad altre zone del paese. Vediamo quindi quali sono i dati che contraddistinguono la nostra regione rispetto al resto d’Italia.

Ricchezza e investimenti: Abruzzo in controtendenza
 
In Italia, come detto, le famiglie sono più ricche ma investono poco. In base ai dati di Bankitalia è infatti emerso come lo scorso anno la ricchezza delle famiglie italiane arrivava ad un totale superiore ai 10 mila miliardi di euro, mentre sono invece vistosamente calati gli investimenti. Questo secondo dato, viene sottolineato da un crollo relativo alla quota di presenza dei titoli nella ricchezza finanziaria, ad oggi corrispondente al 7%. Come detto, però, la situazione cambia in base alle regioni, e gli abruzzesi pare proprio che siano in controtendenza rispetto ai dati appena visti. In tal caso, infatti, i due elementi si sono scambiati di posto: da un lato è stata registrata una crescita minore in termini di ricchezza e di indebitamento rispetto al resto d’Italia – nonostante la crescita occupazionale abbia portato con sé un clima decisamente più positivo – mentre dall’altro spicca invece una maggiore ricchezza in quanto a investimenti finanziari, in genere caratterizzati da depositi in conto corrente e prodotti del risparmio gestito.

Come investire oggi?

È importante comprendere come investire i propri risparmi in modo sicuro e, in realtà, esistono diverse vie per farlo abbattendo la percentuale di rischio. Una maniera per stare più tranquilli è quella di affidarsi a un professionista del settore, in grado di investire in nuove e giovani forme finanziarie come per esempio può essere il private lending, proposto dal fondo di investimenti di Younited Credit. Chiaramente esistono tante altre opzioni valide per fare un investimento sicuro, e fra queste troviamo i conti di deposito, fra l’altro tutelati dal FITD, una soluzione utile in quanto consente di accedere a tassi di interesse superiori, rispetto ai comuni conti correnti.

Nella lista delle papabili opzioni per investire i propri risparmi si trovano poi anche gli investimenti immobiliari: un grande classico che le famiglie italiane già conoscono a fondo, e che non perde mai fascino soprattutto data la recente diminuzione nel prezzo delle case. Anche gli investimenti di tipo assicurativo figurano in questo elenco, e lo stesso dicasi per opzioni come gli ETF, i fondi e gli indici. Serve dunque studiare con attenzione questo settore, anche perché in Italia regna parecchia confusione: non a caso, ben il 20% degli italiani è scettico in merito agli investimenti e questo soprattutto perché non sa quali sono le opzioni migliori per sé e a chi rivolgersi.

In conclusione, le famiglie italiane sono più ricche ma meno propense ad investire, mentre in Abruzzo è l’esatto contrario.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
100%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%