Regione
Stai leggendo
La Cgil attacca D’Alfonso: “Assunzioni Tua sono mance elettorali”

La Cgil attacca D’Alfonso: “Assunzioni Tua sono mance elettorali”


PESCARA, 8 febbraio – “Mance elettorali”, nel segno di logiche che evocano un ritorno ai tempi più bui della spartizione clientelare dei posti pubblici. E’ quanto denuncia, in sostanza, la Filt Cgil Trasporti, tramite il segretario regionale Franco Rolandi, dopo che il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso e il numero uno di Tua, Tullio Tonelli, hanno annunciato 79 nuove assunzioni nella società unica del trasporto pubblico abruzzese, insieme all’arrivo di 200 nuovi pullman, per abbassare l’età media dei mezzi in circolazione.

Così Rolandi in conferenza stampa:

“Sono mance elettorali. Proprio nella mattinata di ieri, in cui sono state annunciate assunzioni e nuovi autobus, contestualmente all’Aquila c’è stata una audizione della Commissione di Vigilanza presso il Consiglio Regionale per parlare delle problematiche e delle criticità del Trasporto Pubblico Locale. Ebbene questa audizione è andata deserta per la pressoché totale assenza dei componenti della Commissione, e alcuni di questi, o quanto meno chi doveva rispondere di queste criticità, era impegnato ad illustrare le assunzioni all’interno della Tua”.

L’esponente sindacale rimarca:

“Rispetto poi a queste assunzioni, noi ovviamente come organizzazione sindacale non siamo affatto contrari all’immissione in azienda di personale con contratti a tempo indeterminato di autisti e operai, ma siamo invece assolutamente contrari all’assunzione di personale amministrativo che in Tua è presente in abbondanza dopo la fusione delle tre società e anche all’annunciata assunzione di personale dirigenziale. Da premettere che, rispetto alle assunzioni di operai e operatori di esercizio, noi avevamo già raggiunto degli accordi con l’ex presidente Luciano D’Amico, che prevedevano questo bando di concorso nel giugno del 2016, ovvero un anno e mezzo fa. Ora, guarda caso, queste assunzioni sono arrivate a ridosso delle elezioni. E di questa cosa noi siamo sconcertati. Non si agisce in funzione di emergenze ed esigenze strutturali che ci sono nell’azienda, ma si agisce invece in funzione degli appuntamenti elettorali”.

La Cgil, nel dossier che doveva essere presentato ieri in Commissione Vigilanza, parla di 44 milioni di euro in meno di fondi destinati al Trasporto Pubblico Locale negli ultimi 5 anni:

“La mancanza di risorse è oggi un grosso problema e noi avremmo voluto parlarne, dossier alla mano, con i componenti della Commissione di Vigilanza, per spiegare i motivi della nostra preoccupazione. Abbiamo fatto anche una stima di quante risorse in meno sono state destinate, tra fondi tagliati a livello nazionale e poi dal Governo regionale, ed è venuta fuori una situazione drammatica e che ci allarma anche in prospettiva futura, perché sappiamo che le prossime risorse saranno distribuite alle Regioni in funzioni di obiettivi di efficientamento, e questi obiettivi per l’Abruzzo saranno irraggiungibili. Chiediamo infine anche alla Regione di fare una modifica urgente al bando del nuovo concorso, perché agli operai interinali oggi al lavoro è richiesto l’uso della patente D, non previsto inizialmente nel bando”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%