Chieti
Stai leggendo
Lanciano, carne di agnello in condizioni igieniche precarie: sanzionato autotrasportatore

Lanciano, carne di agnello in condizioni igieniche precarie: sanzionato autotrasportatore

LANCIANO, 3 aprile – Sanzioni per circa 3.000 euro, a carico di autostrasportatore, sorpreso dalla polizia stradale di Lanciano con un carico di carne di agnello e verdure, trasportato in condizioni igieniche non adeguate e senza il tracciamento necessario.

Gli agenti hanno fermato il veicolo lungo la statale 652. Alla guida un 44 enne, residente in un paese dell’area Frentana, che stava effettuando un trasporto misto di mozzarelle, verdure e carne macellata di agnello. La carne era tenuta in buste di plastica e non sospesa come prevede la normativa specifica. Inoltre il conducente del mezzo non è stato in grado di certificarne la provenienza, poiché privo dei documenti di trasporto.

Tutta la merce trasportata, proveniente dall’hinterland di Napoli, era destinata alla vendita “porta a porta” nella zona di Val di Sangro-Lanciano, senza alcun controllo sulla filiera dei prodotti e sull’igiene degli stessi. Agli agenti è parsa subito evidente la grave violazione delle norme igieniche dovuta al trasporto misto di carne e verdure sfuse.

Nel corso delle attività è intervenuto anche il personale sanitario veterinario della A.S.L. 2 di Lanciano/Vasto, per le violazioni commesse in materia di conservazione delle carni durante il trasporto, che essendo contaminate, sono state sequestrate ed inviate all’istituto zooprofilattico dell’Abruzzo e Molise per la distruzione.

Al conducente del veicolo sono state contestate, per un ammontare di 3.000 euro, violazioni delle norme sull’idoneità del veicolo, circa la sua efficienza in materia dello specifico trasporto. Inoltre lo stesso ed il suo accompagnatore, un uomo di 69 anni, sono stati sanzionati per la violazione delle norme anticovid.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%