L'Aquila
Stai leggendo
L’Aquila, si appropria dell’incasso per i buoni pasto: edicolante denunciato

L’Aquila, si appropria dell’incasso per i buoni pasto: edicolante denunciato

L’AQUILA, 31 marzo – Aveva trattenuto l’incasso del servizio di ricarica dei buoni pasto per le scuole: un edicolante aquilano è stato denunciato dalla Guardia di Finanza che, ieri, ha eseguito a suo carico il sequestro di un immobile, su disposizione del Gip.

A denunciare l’edicolante è stato lo stesso Comune dell’Aquila: il servizio, che da tempo non è più utilizzato, consentiva ai genitori di ricaricare i buoni pasto per le mense delle scuole dell’obbligo, presso tabaccherie, cartolerie e edicole convenzionate che, a fine mese, avrebbero dovuto riversare l’incasso al Comune.

L’edicola, ricaricati i buoni pasto e incassato il denaro, lo tratteneva. In questo modo ha maturato , tra novembre 2018 e gennaio 2019, un debito di 75.110,68 euro.

Il Comune ha iniziato a inviare diffide, ma l’edicolante non ha mai sanato il debito.

Ora è stato denunciato per peculato e l’immobile di sua proprietà è stato posto sotto sequestro per equivalente.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%