Pescara
Stai leggendo
Lavoro nero, raffica di controlli e sanzioni della Guardia di Finanza

Lavoro nero, raffica di controlli e sanzioni della Guardia di Finanza


PESCARA, 30 settembre – Cento controlli sono stati effettuati dalla Guardia di Finanza di Pescara nell’ambito di una campagna di  contrasto al lavoro nero.

Sono stati scoperti 67 lavoratori irregolari. Di questi, 53 impiegati totalmente “in nero” – (50 comunitari, tra italiani, romeni, lituani, ecc.) e 3 extracomunitari –  mentre ulteriori 14 lavoratori sono risultati irregolari.

I controlli hanno riguardato le imprese operanti nei più disparati settori economici e commerciali, non tralasciando ovviamente quelle tipicamente stagionali, caratterizzanti la stagione estiva.

Complessivamente circa il 40% dei controlli è terminato con rilievi relativi posizioni lavorative in nero o irregolari.

In una pizzeria nel pescarese sono stati scoperti 7 dipendenti in nero; in un noto stabilimento della costiera pescarese sono stati individuati ben 5 lavoratori irregolari, risultati al lavoro ben oltre il termine contrattuale, senza che fosse formalizzata la proroga nel contratto a tempo o l’assunzione a tempo indeterminato.

Inoltre, per 17 imprese è stata avviata la procedura di irrogazione della cosiddetta “maxi-sanzione”; per 6 attività è stata proposta al competente Ispettorato Territoriale del Lavoro anche l’adozione del provvedimento di sospensione per aver impiegato manodopera irregolare in misura superiore al 20% del totale dei lavoratori regolarmente assunti e trovati sul posto di lavoro.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%