Teramo
Stai leggendo
Lega Pro, tra Teramo e Forlì un pari che non accontenta nessuno

Lega Pro, tra Teramo e Forlì un pari che non accontenta nessuno


TERAMO, 15 aprile 2017 – Un pareggio che delude tutti e, soprattutto, non decide, quello tra Teramo e Forlì, in corsa per evitare i play out retrocessione. Tanto impegno e tanti errori, soprattutto da parte biancorossa, fino allo 0-0 finale.

Il Teramo parte subito con le marce alte, consapevole di non poter lasciare troppo spazio agli avversari. E’ Ilari il primo a creare un’occasione clamorosa per i biancorossi: al 9′ si tira fuori da una mischia in area e prova la conclusione al volo, ma il portiere del Forlì respinge.

Il Diavolo non molla e non si scoraggia, sotto una pressione tambureggiante la difesa dei romagnoli si restringe gradualmente nella sua area, costretto a serrare la difesa.

La seconda occasione di rilievo per i biancorossi se la divora Caidi, che arriva in velocità su una punizione di Di Paolantonio ma sbaglia clamorosamente l’obiettivo. Qualche minuto dopo, sempre partendo da una punizione è di nuovo Ilari a sbagliare. Poi anche Sansovini.

Il Teramo ha comunque saldamente l’incontro in mano: il Forlì tenta di imbastire qualche reazione, ma la difesa fa buona guardia. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

Al rientro dagli spogliatoi nessun cambio: anche lo schema sembra lo stesso, con il Teramo, più aggressivo in avanti e il Forlì più stretto in difesa. Al 4′ minuto della ripresa Di Paolantonio tenta una conclusione, ma sbaglia di nuovo. Subito dopo prima sostituzione per il Teramo, con Fratangelo che entra al posto di Tempesti: l’intenzione è quella di rendere più agile e brillante la manovra.

Ma il Teramo continua a costruire e sbagliare: al quarto d’ora entra Petrella al posto di Masocco, poi è Sansovini a mancare la rete, ancora su punizione. Questa volta però il Forlì parte sulla respinta e prova a impensierire arciso.

Il finale è concitato: gli ospiti ci provano per due volte con Cappellini, poi è Petrella che inserendosi magicamente cerca Sansovini per la conclusione, ma l’attaccante si fa anticipare di poco.

Passano due minuti e il Teramo ci prova di nuovo: da calcio d’angolo il pallone arriva sulla testa di Speranza, ma il capitano spedisce fuori.

Nei minuti di recupero il Forlì continua a spingere in avanti, in particolare con Cappellini, ma la difesa biancorossa continua a lavorare con sicurezza.

 

IL TABELLINO

TERAMO CALCIO (4-2-3-1): 30 Narciso, 28 Sales, 23 Caidi, 6 Speranza (K), 15 Karkalis; 18 Amadio, 16 Ilari (79′ Barbuti); 17 Masocco (62′ Petrella), 27 Tempesti (50′ Fratangelo), 7 Di Paolantonio; 10 Sansovini (VK).
A disp.: 22 Calore, 5 Altobelli, 19 Scipioni, 20 Carraro, 24 Mantini, 26 Baccolo.
All.: Ugolotti.

FORLI’ F.C. (4-3-1-2): 1 Turrin, 13 Adobati (K), 2 Conson, 30 Carini, 20 Sereni (VK); 25 Alimi, 6 Ferretti (89′ Martina Rini), 10 Spinosa; 26 Capellini, 29 Succi (80′ Parigi), 17 Tonelli (62′ Piccoli).
A disp.: 27 Semprini, 3 Franchetti, 5 Baschirotto, 18 Di Rocco, 19 Croci, 23 Vesi.
All.: Gadda.

Arbitro: Antonio Giua di Olbia.
Assistenti: Antonello Mangino e Antonio Santoro di Roma 1.

Ammoniti: Carini (F), Sereni (F), Sansovini (T), Sales (T),

Note: recupero 0′pt; 4’st.

 

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%