Pescara
Stai leggendo
L’ex capo della mobile Muriana tenta il suicidio: doveva essere interrogato in mattinata

L’ex capo della mobile Muriana tenta il suicidio: doveva essere interrogato in mattinata

PESCARA, 17 giugno – Ha tentato il suicidio l’ex capo della squadra mobile di Pescara, Pierfrancesco Muriana, che questa mattina avrebbe dovuto essere interrogato, in qualità di indagato, in Procura a Pescara. Muriana è stato trovato privo di sensi, all’interno della propria auto, dalle parti di Francavilla. Sulla base di quanto trapelato avrebbe tentato di uccidersi con il gas di scarico della propria auto. E’ stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Chieti: dalle prime informazioni sarebbe intossicato da monossido di carbonio ma non sarebbe in pericolo di vita.

La sua assenza in Procura, questa mattina, aveva lasciato di stucco anche i suoi avvocati, che lo avevano atteso per circa un’ora, insieme ai pm titolari dell’inchiesta.  Avrebbe dovuto fornire chiarimenti nell’ambito dell’indagine per calunnia aperta recentemente a suo carico.

Muriana è infatti indagato sulla base della denuncia presentata da un carabiniere forestale che era precedentemente finito sotto inchiesta, insieme ad altri due colleghi della forestale, proprio in seguito ad un esposto di Muriana, archiviato alcune settimane fa dal Gip del tribunale pescarese.

AGGIORNAMENTO – MURIANA FUORI PERICOLO, SOLO UN’INTOSSICAZIONE

E’ ricoverato nel reparto di Psichiatria del Santissima Annunziata di Chieti e non è in pericolo di vita l’ex capo della Mobile Pierfrancesco Muriana dopo che aveva tentato stamane di togliersi la vita. Secondo i sanitari attualmente ha una leggera intossicazione che si sta risolvendo ed in via precauzionale è in osservazione solo per qualche giorno. Le condizioni di Muriana quando è arrivato in Pronto Soccorso erano di leggera intossicazione da acido carbonico; lucido, ma disorientato rispondeva con cognizione alle domande che gli venivano poste. L’ex capo della Mobile di Pescara oggi ha ricevuto anche la visita del suo legale Augusto La Morgia con il quale si è intrattenuto a lungo.

“Sono estraneo alla vicenda di Rigopiano”. È la sintesi del biglietto rinvenuto nell’auto, un vecchio modello di auto Diesel di proprietà del padre, che l’ex capo della Mobile di Pescara Pierfrancesco Muriana ha utilizzato per tentare di togliersi la vita nei pressi di una discarica di Francavilla al Mare.

 

Mi sento...
Felice
11%
Orgoglioso
11%
Euforico
22%
Ok
11%
Triste
44%
Arrabbiato
0%