Chieti
Stai leggendo
Maxifattura Asl, arresti domiciliari per Colasante

Maxifattura Asl, arresti domiciliari per Colasante


LANCIANO, 13 marzo – Arresti domiciliari per Antonio Colasante, l’imprenditore di Lanciano accusato di riciclaggio per la maxifattura emessa dalla Asl alla Publiclean, azienda di cui è titolare. Sospensione dal lavoro, invece, per Tiziana Spadaccini, la dirigente dell’azienda sanitaria di Lanciano-Vasto-Chieti arrestata per abuso e falso nell’ambito della stessa inchiesta.

L’alleggerimento delle misure cautelari era stato chiesto dai difensori degli indagati all’esito degli interrogatori di garanzia.

Secondo l’accusa la Asl avrebbe liquidato alla Publiclean di Colasante 2 milioni e 130 mila euro in più del dovuto. Con quei soldi l’imprenditore avrebbe acquistato una villa in Sardegna ora posta sotto sequestro.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%