Teramo
Stai leggendo
Morro d’Oro, i Carabinieri sventano una rapina a Banca Intesa

Morro d’Oro, i Carabinieri sventano una rapina a Banca Intesa


MORRO D’ORO, 17 maggio – Li hanno visti girare in piena notte, con due borsoni, intorno alla filiale di Banca Intesa. Così hanno avvisato ai Carabinieri.

Le due persone sospette, due uomini, vedendo i mezzi arrivare si sono dati alla fuga.

I Carabinieri hanno bloccato la zona e hanno iniziato a perquisire palmo a palmo l’edificio. Fino a trovare i due nascosti sul tetto, con due borsoni contenenti: trapani, grimaldelli, attrezzi da scasso, abiti di ricambio, uno strumento a ventosa per il taglio e l’asportazione dei vetri e delle fascette in plastica.

Gli uomini sono stati subito identificati in G.P., 27 anni, di Villaricca e A.A., 33 anni, di Napoli.

Ed è stata ricostruita la loro attività: avevano rimosso il vetro blindato di una finestra posta al piano terra della banca e ricostruito le cornici metalliche poste attorno al vetro, fissandole con del nastro biadesivo per non far sospettare la  manomissione degli infissi.

Una volta all’interno, servendosi di uno strumento munito di potenti ventose in grado di sostenere il peso di un vetro blindato, avrebbero richiuso il varco creato nella finestra per poi attendere, al mattino, l’arrivo degli impiegati dell’istituto di credito e di un portavalori carico di denaro contante.

Le fascette di plastica sarebbero dovute servire ad immobilizzare i dipendenti della banca, legando loro polsi e caviglie per impedire di dare l’allarme, assicurandosi così la fuga indisturbata.  Sono in corso indagini per accertare eventuali complicità in zona.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%