Pescara
Stai leggendo
Pescara, 2.500 euro falsi avvolti in un fazzoletto: napoletano arrestato al Terminal Bus

Pescara, 2.500 euro falsi avvolti in un fazzoletto: napoletano arrestato al Terminal Bus

PESCARA, 29 giugno – La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato 2.500 euro falsi.

Il danaro falso era costituito da 50 banconote, con taglio da 50 euro, detenute da un pluripregiudicato napoletano giunto nel capoluogo adriatico con un pullman di linea proveniente dalla città partenopea.

L’uomo, un 40enne, nel corso di un controllo effettuato nei pressi della zona terminal bus cittadino, è stato trovato in possesso delle banconote avvolte in un fazzoletto nascosto all’interno di uno zaino. Secondo gli investigatori, verosimilmente, il pregiudicato campano era il corriere designato per trasportare il denaro dal napoletano a destinatari pescaresi. I militari lo avevano notato in atteggiamento di attesa, già da qualche minuto, nella zona del terminal bus.

L’uomo è gravato da numerosi precedenti ed è stato arrestato su disposizione del sostituto procuratore Andrea Di Giovanni. Sono in corso attività di approfondimento finalizzate all’individuazione degli organizzatori dell’illecito traffico di banconote false.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%