Pescara
Stai leggendo
Pescara, raid vandalico al liceo classico: il filmato diventa virale. Autori già individuati dalla Polizia /IL VIDEO

Pescara, raid vandalico al liceo classico: il filmato diventa virale. Autori già individuati dalla Polizia /IL VIDEO

PESCARA, 1 maggio – Raid vandalico al liceo classico “D’Annunzio” di Pescara. Il video diventa virale: ci sono giovani e giovanissimi, all’apparenza sotto effetto di alcool o sostanze psicotrope, probabilmente in orario di coprifuoco, che urlano scompostamente slogan e due di loro si fanno riprendere mentre urinano contro il portale dell’istituto intitolato a Gabriele D’Annunzio dopo aver millantato con un coretto l’intenzione di dare fuoco alla struttura e bestemmiato. Il sindaco, Carlo Masci, dopo aver ricevuto il filmato, presenta una denuncia. La Questura, dalla prima mattina, è al lavoro sull’accaduto: sono già stati individuati i primi nomi. Nel pomeriggio i ragazzi verranno ascoltati. 

“La Polizia Postale – ha afferma il sindaco al quale sono stati inoltrati due frammenti video del raid – ha tutte le professionalità e le competenza per individuare i vandali ed esagitati che in un video purtroppo virale si vantano di un raid oltraggioso e inqualificabile all’esterno del Liceo classico, offendendo profondamente Pescara e i pescaresi”.

“Per loro un gesto di sfida alle regole del vivere civile, per noi tutti un atto ignobile, intollerabile e ingiustificabile – continua il sindaco – Si sono ripresi con orgoglio e a viso scoperto nel loro delirio, mettendo in rete ciò che nella loro distorta percezione della realtà è un atto di protagonismo di cui andare fieri. Non possiamo pertanto considerare l’episodio come una bravata o come una goliardata. Quanto accaduto è espressione di delinquenza comune con vaneggianti, folli e vergognose venature politiche condite da parole blasfeme. Pescara non merita tutto questo. Nel sistema anglosassone, una volta individuati, i responsabili sarebbero condannati a frequentare le lezioni proprio nella scuola da essi offesa. Dobbiamo moltiplicare gli sforzi per combattere l’ignoranza, l’incultura e l’emarginazione da cui si originano questi episodi di intolleranza e di prevaricazione. Che vanno condannati con fermezza da tutti, senza ‘se’ e senza ‘ma'”.

Prendono posizione anche una serie di soggetti politici, tra cui il Pd, i Giovani Democratici, gruppi consiliari, associazioni e l’ex sindaco Marco Alessandrini. “Quanto accaduto stanotte – dicono è una ferita che rimarrà aperta a lungo nella nostra città. Urinare su una scuola, sulla cultura, sul simbolo della voglia di una generazione di uscire tramite la leva del sapere dal periodo da incubo che stiamo vivendo, è tanto grave quanto squallido. Farlo inneggiando al ventennio più buio della nostra storia e a Mussolini è ancora più deplorevole”.

“Derubricare tutto ciò come una semplice bravata significherebbe non capire che c’è un enorme problema culturale nella pancia del Paese e anche nella nostra città. Per questo azioni del genere non solo vanno sanzionate secondo la Legge dalle Istituzioni ma devono servire a tutte e tutti noi – e soprattutto a quei giovani che le hanno compiute – per interrogarci sul senso profondo del 25 aprile appena trascorso.
All’indomani di questa notte di disagio vissuto male, ci stringiamo idealmente alla comunità delle studentesse, degli studenti, dei docenti e delle docenti e dei membri del personale tanto del Liceo D’Annunzio quanto del Liceo Scientifico Da Vinci, infangato dalle azioni di questi individui, e a tutta la cittadinanza pescarese, offesa e mortificata da questa barbarie. Senza memoria non c’è futuro!”.

Il documento è firmato da: Claudio Mastrangelo – segretario Giovani Democratici Abruzzo; Daniele Licheri – segretario Sinistra Italiana Abruzzo; Marco Alessandrini – ex sindaco di Pescara; Lorenzo Marinari – segretario Giovani Democratici provincia di Pescara; Walter Verrigni – segretario cittadino GD Pescara; Francesco D’Agresta – segretario Art.1 MDP Pescara; Andrea Pompa – presidente Ginestra; Stefano Civitarese e Letizia D’Alberto – presidenti Coalizione Civica Pescara; Nicola Maiale – segretario PD – Provincia di Pescara; Gruppo Consiliiare PD Comune di Pescara; Gruppo Consiliare Sclocco Sindaco Comune di Pescara; Possibile Abruzzo Pescara Comitato provinciale “E. Troilo” Pescara; ANPI Sezione “Giuseppe e Renato Gialluca” di Pescara
Dipartimento Scuola GD Abruzzo; Giovani Democratici Abruzzo.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
67%
Ok
0%
Triste
33%
Arrabbiato
0%