Pescara
Stai leggendo
Pescara, sorveglianza nell’area di risulta: da lunedì la sperimentazione

Pescara, sorveglianza nell’area di risulta: da lunedì la sperimentazione


PESCARA, 10 gennaio – Partirà da lunedì la sperimentazione del servizio di sorveglianza nell’area di risulta. Verà svolto in sinergia con le forze dell’ordine e avrà una più lunga durata nel fine settimana.

Andrà avanti, in questa prima fase, per tre settimane e sarà affidato alla Federalpol, ditta individuata attraverso avviso pubblico.

Il servizio interesserà tutta l’area di risulta e partirà dalle 17 per andare avanti fino alle 24 con estensione fino alle 3 del mattino il venerdì e il sabato.

“Sicurezza più percepita in uno dei luoghi sensibili della città, il progetto nasce per questo e per rispondere agli impegni presi con la città – afferma il sindaco Marco Alessandrini – L’area di risulta deve essere riqualificata, per guadagnare sicurezza e vivibilità, nel frattempo teniamo alta l’attenzione su questi 11 ettari, aumentando monitoraggio e controlli a vantaggio di chi li frequenta. Un servizio condiviso con le forze dell’ordine, che continueranno ad esercitare controlli e tutele sull’area, che parte come sperimentale, ma a cui daremo la massima attenzione”.

Il costo al momento è di  11.700 euro

“e se la città risponderà bene – sottolinea il vicesindaco Antonio Blasioli –  il 17 di gennaio, quando inizieremo la sessione del bilancio, valuteremo se inserire una posta che ci consentirà di proseguire questo servizio per tutto l’anno o per alcuni mesi”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%