Chieti
Stai leggendo
Sgominato clan della mala foggiana attivo anche in Abruzzo: spacciava droga nel Pescarese e nel Chietino

Sgominato clan della mala foggiana attivo anche in Abruzzo: spacciava droga nel Pescarese e nel Chietino

PESCARA, 26 ottobre – Sgominata un’organizzazione di stampo mafioso, riconducibile ad un clan della cosiddetta “società foggiana”, attiva nel traffico di droga anche in Abruzzo.

Il blitz antimafia, denominato operazione “Araneo”,  è stato compiuto da direzione distrettuale antimafia e carabinieri in Puglia, Molise e Abruzzo. Complessivamente sono state arrestate 16 persone, di cui 5 finite in carcere, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella disponibilità dell’organizzazione anche diverse armi.

Al vertice del gruppo criminale ci sarebbe Gianfranco Bruno, 42 anni, detto “Il primitivo”, già detenuto per armi e cognato di Rodolfo Bruno, considerato uno dei boss storici della mala foggiana, ucciso in un agguato nel novembre del 2018.

Lo spaccio di droga aveva il suo epicentro in Puglia, mentre Abruzzo e Molise erano le principali propaggini dell’organizzazione. La droga era destinata, in particolare, alle province di Pescara e Chieti.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%