Teramo
Stai leggendo
SIlvi, trovato morto il proprietario della gelateria ‘Tiziano’: è partito un colpo mentre puliva il fucile

SIlvi, trovato morto il proprietario della gelateria ‘Tiziano’: è partito un colpo mentre puliva il fucile


SILVI, 10 maggio – Il proprietario della gelateria ‘Tiziano”, Antonio Cerne, 62 anni, è stato trovato morto poco fa nella sua abitazione di Silvi. Sul posto ci sono i Carabinieri: secondo le prime informazioni, sarebbe morto a causa di un colpo di arma da fuoco. Da accertare se si sia trattato di un incidente o di un gesto volontario. 

L’uomo è molto conosciuto in città per via della storica attività commerciale che gestisce sul lungomare Colombo. Lo scorso anno è stata anche aperta una seconda sede nel centro di Pescara.

La notizia si è diffusa molto rapidamente in città, lasciando tutti increduli.

AGGIORNAMENTO 13.30

All’inizio sembrava si trattasse di un suicidio, ma le dichiarazioni della moglie, che si trovava in casa, hanno permesso ai carabinieri di delineare i contorni della tragedia. Mentre procedono gli accertamenti, sembra che si sia trattato di un incidente: l’uomo sarebbe stato ucciso da un colpo partito accidentalmente da un fucile da caccia che stava pulendo, dentro il garage della sua abitazione.

E’ stata proprio la moglie, sentendo il colpo, a soccorrere il marito chiedendo l’intervento del 118. Purtroppo all’arrivo dei soccorritori è stato possibile soltanto constatare il decesso del 62enne, colpito in pieno volto dalla fucilata.

Sul posto sono intervenuti anche i militari della Compagnia di Giulianova, che hanno immediatamente avviato le indagini per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente, poi chiarita dalle dichiarazioni della moglie.

Mi sento...
Felice
4%
Orgoglioso
2%
Euforico
7%
Ok
5%
Triste
82%
Arrabbiato
7%