Teramo
Stai leggendo
Tentato furto in banca a Castelnuovo: arrestate due persone

Tentato furto in banca a Castelnuovo: arrestate due persone

TERAMO, 3 settembre – La squadra mobile di Teramo ha arrestato due persone ritenute responsabili del tentato furto aggravato commesso l’11 settembre scorso ai danni della filiale della Banca di Credito Cooperativo di Castelnuovo.

La polizie, al termine delle indagini coordinate dalla Procura di Teramo, ha quindi dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di H.R, 47 anni, mentre H.F., 20 anni, è finito agli arresti domiciliari. Quest’ultimo è risultato responsabile, in concorso con altre tre persone,  una della quali già tratta in arresto in flagranza di reato, del tentato furto aggravato alla Banca di Credito Cooperativo di Castelnuovo. In quell’occasione, dopo avere forzato una delle porte di accesso dell’istituto di credito, venne rimossa una cassaforte che i malviventi tentarono di portare all’esterno. Il tentativo però non riuscì per via dell’attivazione dell’allarme. Secondo gli investigatori il ventenne, poco prima del tentato furto, aveva rubato a Nereto un furgone Ford Transit con il quale, sempre insieme ai complici, era arrivato nei pressi  della banca di Castelnuovo.

H.R. è invece considerato responsabile, insieme ad un complice, del furto avvenuto nello stesso giorno a Teramo, nei pressi della stazione ferroviaria, dell’autovettura Volkswagen Polo con la quale  i malviventi, dopo la fuga e l’abbandono del furgone rubato, fecero rientro ad Ardea, in provincia di Roma. I due arrestati, entrambi di origini rom, hanno una lunga sfilza di precedenti, prevalentemente per reati contro il patrimonio e sono stati rintracciati all’interno del campo nomadi di Ardea.

 

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%