Teramo
Stai leggendo
Teramo, i tre assessori di Futuro In si sono dimessi. Brucchi sempre piu’ solo

Teramo, i tre assessori di Futuro In si sono dimessi. Brucchi sempre piu’ solo


TERAMO, 9 novembre – Come annunciato questa mattina, i tre assessori di Futuro In, Eva Guardiani, Franco Fracassa e Caterina Provvisiero si sono dimessi. Lo hanno fatto con poche righe indirizzate al sindaco Brucchi, che a distanza di poche ore ha ridistribuito le deleghe: a Valeria Misticoni il sociale (delega che aveva già detenuto in passato), a Mirella Marchese l’istruzione pubblica e i servizi connessi, a Dodo Di Sabatino Martina  l’autonoma sistemazione, a Mario Cozzi i lavori pubblici, a Roberto Canzio la sicurezza urbana e polizia municipale.

Con lo stesso decreto sindacale con cui ha ridistribuito le deleghe ai cinque assessori rimasti il sindaco ha mantenuto per sé la pianificazione strategica e città territorio, i rapporti con l’università, i rapporti con le amministrazioni e gli organi dello Stato, la comunicazione istituzionale, i rapporti con il consiglio comunale, la protezione civile, la cultura,  le politiche culturali e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale della città il laboratorio per le attività culturali.

Le dimissioni dei tre assessori di Futuro In fanno seguito a quando accaduto l’altro giorno in consiglio comunale, quando gli esponenti del gruppo di riferimento dell’ex assessore Paolo Gatti non si sono presentati in consiglio, facendo mancare il numero legale e mostrando i denti in quel braccio di ferro iniziato con la richiesta, da parte dello stesso gruppo, delle dimissioni di Brucchi dopo l’approvazione del bilancio.

Bilancio la cui approvazione a questo punto sembra sempre più difficile.

“Caro sindaco, come ben sai la nostra è una decisione sofferta – hanno scritto i tre assessori – ma presa con lucidità a fronte di un’attenta riflessione”.

Una decisione che fa seguito soprattutto a quanto accaduto in consiglio:

“Non possiamo far altro che prendere atto dell’attuale situazione  e riteniamo doveroso presentare nelle sue mani le dimissioni della conferita delega”.

Brucchi, a partire da oggi, è ancora più solo.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
100%
Arrabbiato
0%