Teramo
Stai leggendo
Teramo, irregolarità alimentari e lavoratori in nero: pizzeria chiusa dai Nas

Teramo, irregolarità alimentari e lavoratori in nero: pizzeria chiusa dai Nas


TERAMO, 9 novembre – Alimenti congelati venduti per freschi in una pizzeria del Teramano: è quanto scoperto in una pizzeria a seguito di un controllo dei Carabinieri del Nas di Pescara in collaborazione con i Carabinieri della Compagnia di Teramo e del Nucleo ispettorato del lavoro. Il responsabile dell’attività, è stato accertato, somministrava prodotti della gastronomia di origine congelata, omettendo di informare la clientela sulla reale origine, lasciando intendere che fossero freschi. L’uomo è stato denunciato; l’attività – di cui non è stato diffuso il nome – è stata sospesa.

Nel corso del controllo i militari hanno anche sequestrato alcune confezioni di ingredienti per alimenti con termine minimo di conservazione oltrepassato di validità. L’attività, inoltre, è stata sospesa per la presenza di lavoratori irregolari, come accertato dai Carabinieri del Nil di Teramo.

Sempre in provincia di Teramo i Nas hanno identificato e denunciato un importatore e un distributore di tonno decongelato risultato avere valori di istamina superiori ai limiti. Le indagini sono partite a seguito di un caso di intossicazione per “sindrome sgombroide”. Diverse decine di chilogrammi di tonno appartenente allo stesso lotto sono state avviate alla distruzione.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
100%
Arrabbiato
0%