Pescara
Stai leggendo
Tocco da Casauria, il giovane barricato in casa si consegna ai Carabinieri. Il padre è grave

Tocco da Casauria, il giovane barricato in casa si consegna ai Carabinieri. Il padre è grave


TOCCO DA CASAURIA, 1 febbraio – Ha desistito e si è consegnato ai carabinieri il giovane che stamani si era barricato in casa, a Tocco da Casauria, minacciando di uccidere il padre. Dopo cinque ore di estenuanti trattative, il ragazzo, Luca Settembrini, 28 anni, è uscito di casa, un’abitazione di via XX settembre, alle porte del paese.

L’azione è scattata al culmine di una violenta lite con il genitore. Il ragazzo, armato di coltello da cucina, ha iniziato a minacciare il padre. Sul posto sono intervenuti Carabinieri, Vigili del Fuoco e psicologi della Asl. Da Roma è arrivato anche un nucleo speciale dell’Arma.

Per tutto il tempo un mediatore dei Carabinieri ha cercato di far ragionare il ragazzo, insieme ad alcuni parenti.

Poi, dopo cinque ore, la decisione di desistere. Il 28enne è stato accompagnato in caserma per essere interrogato. Il padre è stato portato in ospedale. Le sue condizioni sono gravi: ha riportato fratture ed un’emorragia cerebrale. E’ ricoverato in Neurochirurgia; la prognosi è riservata.

Mi sento...
Felice
33%
Orgoglioso
67%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%