Pescara
Stai leggendo
Tragedia a Pescara, studentessa trovata morta in casa dalle coinquiline

Tragedia a Pescara, studentessa trovata morta in casa dalle coinquiline


PESCARA, 4 dicembre – Una studentessa 28enne di origini venezuelane e residente ad Alfedena è stata trovata morta nella sua abitazione di Pescara, in via Teramo. L’episodio è avvenuto ieri sera. La morte, secondo gli accertamenti, sarebbe dovuta a cause naturali. La giovane, infatti, aveva problemi di salute.

A lanciare l’allarme sono state le coinquiline. Tornate a casa, le ragazze, hanno sentito il rumore di uno dei dispositivi medici utilizzato dalla 28enne, che era andato in allarme. A quel punto sono entrate in camera e hanno trovato la giovane esanime.

Sul posto è subito intervenuto il 118, con l’ambulanza medicalizzata, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso della 28enne. Poi sono intervenuti anche il medico legale, la Polizia e la Polizia scientifica. Gli accertamenti hanno escluso segni di violenza.

Su disposizione del magistrato di turno la salma è stata riconsegnata ai familiari.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
11%
Euforico
11%
Ok
0%
Triste
78%
Arrabbiato
0%