Regione
Stai leggendo
Trasporti, 37 nuovi bus per la Tua: arriva la digitalizzazione della flotta

Trasporti, 37 nuovi bus per la Tua: arriva la digitalizzazione della flotta


PESCARA, 24 gennaio – Trentasette nuovi bus per Tua Spa. Immessi immediatamente in esercizio, i nuovi bus sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso la sede di Pescara di TUA. Nello specifico, si tratta di 17 bus Iveco da 12 metri, di 14 mezzi Iveco di 10,7 metri e di 6 autobus Scania 12,2 metri alimentati a metano. Tutti i bus sono alimentati da motori Euro 6. La prima consistente tranche di 37 nuovi bus fa parte di un programma di investimenti e di rinnovo della flotta più ampio che si completerà, entro il 2020, con l’arrivo complessivo di 206 nuovi autobus su 861 mezzi in dotazione di Tua Spa.

Il rinnovo dei nuovi bus permetterà a Tua di abbassare in modo consistente l’età media dei mezzi, passando da quasi 13 anni a poco più di 9 anni, dato quest’ultimo in linea con gli standard europei. La prossima fornitura sarà di altri 75 nuovi autobus previsti tra l’inizio dell’estate e la fine di settembre 2019. Quella successiva prevede ulteriori 94 autobus per il primo semestre 2020.

I nuovi 37 bus sono stati assegnati a diverse zone abruzzesi: 6 opereranno in provincia di Chieti, 9 in quella di Pescara con l’utilizzo dei sei mezzi a metano nel capoluogo, 8 in provincia di Teramo e 14 in provincia dell’Aquila di cui 3 nel capoluogo di regione, 3 nell’area di Sulmona e 6 nell’area marsicana.

L’investimento complessivo per l’acquisto dei 206 bus ammonta a 47,8 milioni di euro, di cui 13,1 a carico di TUA.

“Questi 37 nuovi mezzi – ha dichiarato il Presidente di Tua Spa, Tullio Tonelli – rappresentano un investimento importante che rinnoverà il 24% del nostro parco veicoli riducendo la vetustà media da 13 a 9 anni. Il nuovo materiale rotabile sarà distribuito in tutti i territori della nostra regione assegnando ad ognuno di essi una parte di nuovi veicoli. La nostra mission è proseguire su questa strada, per fornire chiare ed efficaci risposte a chi ci sceglie ogni giorno utilizzando i quasi 4500 collegamenti che garantiamo quotidianamente. Il primo passo è stato compiuto – ha proseguito Tonelli – e auspico che entro fine settembre altri 75 nuovi mezzi saranno a disposizione degli utenti di TUA. Una sottolineatura – ha spiegato Tullio Tonelli – la faccio anche sul sistema di digitalizzazione dei nostri nuovi mezzi che sono dotati di conta passeggeri, emettitrici automatiche, computer di bordo, can bus (scatola nera) ed indicatori di percorso con l’obiettivo di creare, a stretto giro, una centrale operativa per il controllo dell’intera circolazione dei mezzi”.

I nuovi 37 bus sono tutti dotati dei sistemi di digitalizzazione.

“Stiamo lavorando per informatizzare l’intero sistema di gestione aziendale e per migliorare il servizio per i clienti e poter gestire al meglio la flotta aziendale – ha fatto sapere il presidente Tonelli – infatti, ad esempio, per noi sarà possibile sapere in tempo reale i numero dei passeggeri presenti su ogni  autobus potendo intervenire in caso di necessità. Abbiamo intrapreso la via della digitalizzazione dei servizi aziendali, con l’obiettivo finale di centralizzare il controllo dei mezzi in circolazione per rendere sempre più comodo e rispondente alla domanda di trasporto l’offerta dei mezzi che mettiamo in circolazione”.

Il Direttore Generale di Tua Spa, Giuseppe Alfonso Cassino, ha invece sottolineato le ricadute col segno più che si determinano con l’introduzione di 206 nuovi bus nel parco Tua:

“La flotta dei bus in dotazione di Tua, il numero complessivo è di 861 mezzi che coprono 221 linee per un totale di 4507 corse nel periodo scolastico che sviluppano a circa 34 milioni di chilometri ogni anno – ha spiegato Cassino – ed il 53 % della flotta (455 mezzi) è dotato di motorizzazione Euro 3 o precedenti. Tua, d’intesa con la Regione Abruzzo, ha avviato un percorso di rinnovo della flotta dei mezzi per un totale di 206 nuovi autobus. Un investimento che, numeri alla mano, è senza dubbio rilevante. Ai 206 nuovi bus – ha aggiunto il diggì di Tua Spa – si aggiunge un investimento per altri 15 autobus elettrici per circa 10 milioni di euro. Questo investimento permetterà a Tua di radiare tutti i bus con motorizzazione Euro 2 o inferiori. I 206 nuovi bus garantiranno la riduzione dei costi per il consumo del gasolio grazie ai motori di nuova generazione. Da studi aziendali – ha illustrato Cassino –  si stima una riduzione pari al 20 per cento circa di costi per il gasolio per i 131 bus che saranno impiegati in servizi interurbani che si traducono in un risparmio di 390 mila euro all’anno. I 61 nuovi bus a metano impiegati nei servizi urbani, suburbani e interurbani, invece, garantiranno un risparmio di circa i 600 mila euro all’anno ma non solo. L’introduzione del parco dei nuovi bus – ha spiegato il direttore generale – determineranno la riduzione dei costi legati alla manutenzione di circa 1 milione e 350 mila euro ogni anno. Se si considerano, inoltre, gli incrementi dei benefici dello sconto fiscale sull’accisa del gasolio da autotrazione per i consumi dei nuovi bus, ma anche per la riduzione generale dei costi vari di gestione, Tua potrà contare su di un risparmio annuo di circa 2 milioni e 700 mila”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%