Teramo
Stai leggendo
Pescara, inventa di essere stato vittima di rapina: denunciato

Pescara, inventa di essere stato vittima di rapina: denunciato


PESCARA, 17 settembre –  Ha simulato di essere stato vittima di una rapina ma le immagini del sistema di videosorveglianza comunale hanno smascherato le sue bugie. E così per un 58enne di Pescara è scattata la denuncia per simulazione di reato da parte dei Carabinieri di Pescara.

I fatti contestati all’uomo risalgono all’11 settembre, quando si era presentato alla Stazione Carabinieri di Pescara Principale di viale D’Annunzio denunciando di essere stato vittima di una rapina. Ai militari l’uomo aveva raccontato di essere stato circondato , in via Benedetto Croce,  da quattro persone di colore che, sotto la minaccia di un coltello, si erano fatte consegnare duecento euro che aveva in tasca.

Denuncia che aveva fatto scattare immediatamente le relative indagini, con i Carabinieri che dopo i primi accertamenti avevano iniziato ad avere dubbi sulla versione fornita dall’uomo.  Dubbi confermati dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza comunale installate proprio in via Benedetto Croce, che smentivano la versione del 58enne.

Nelle immagini, infatti, si vedeva l’uomo entrare in un tabaccaio a comprare le sigarette e restare poi alcuni minuti fuori dall’esercizio commerciale a fumare. Nessuna traccia,dunque, nè di uomini di colore, né di coltelli, né dì minacce. Da qui la denuncia dell’uomo per simulazione di reato. Le indagini, comunque, proseguono per comprendere i motivi che hanno indotto l’uomo ad inventare la rapina.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%