Teramo
Stai leggendo
Play-out di Lega Pro: Lumezzane-Teramo 1-1, il Diavolo spreca ma non perde. Salvezza più vicina

Play-out di Lega Pro: Lumezzane-Teramo 1-1, il Diavolo spreca ma non perde. Salvezza più vicina


LUMEZZANE, 21 maggio 2017 – Finisce in parità il primo atto della doppia sfida, ad altissima tensione, che vale la permanenza in Lega Pro. Al termine dei 180 minuti, chi perde torna nell’inferno del calcio dilettantistico. Quanto si è visto nella gara di andata, ad ogni modo, fa ben sperare: a Lumezzane i biancorossi sono stati per larghi tratti padroni del campo e l’unica pecca è stata la mancanza di lucidità sotto porta. Domenica prossima, nel catino del Bonolis, i ragazzi di Ugolotti saranno arbitri del proprio destino.

Il Diavolo scende in campo con grande determinazione e già dopo 20 secondi si rende pericolosissimo con Di Paolantonio, che conclude a botta sicura, da ottima posizione, ma Pasotti respinge. Al 6′ minuto si fa vedere il Lumezzane, con una buona incursione sulla sinistra di Bacio Terracino, che si conclude con un tiro alto sopra la traversa.

Al 14′ altra occasionissima per il Teramo, con Sansovini che anticipa Sorbo e conclude di sinistro: il portiere avversario compie il miracolo. Al 25′ ci provano i padroni di casa, con la percussione centrale di Varas, che trova un Narciso attento e reattivo.

Al 28′ ancora il Diavolo si divora l’ennesima occasione, con Baccolo che conclude a botta sicura e con Pasotti che è ancora una volta strepitoso. Al 42′ è di nuovo Baccolo ad avere sui suoi piedi una clamorosa opportunità per siglare il gol del vantaggio: raccoglie un cross nell’area piccola, ma si lascia incantare dal portiere avversario che è bravo a respingere.

Dopo quattro palle-gol non sfruttate, si consuma la più classica delle leggi del calcio. E’ il Lumezzane a trovare la rete del vantaggio al 46′, in chiusura di primo tempo, con Bacio Terracino, che s’inserisce nell’area teramana e supera Narciso in uscita. Si va al riposo con il Diavolo che vede l’inferno.

Nella ripresa i biancorossi entrano in campo con la rabbia agonistica che serve per riequilibrare l’incontro, senza però prestare il fianco alle ripartenze degli avversari.

Al 59′ brivido in area del Teramo, ma la girata di Tagliani, sugli sviluppi di un corner battuto da Oggiano, è neutralizzata da Narciso. Un minuto dopo arriva il gol del meritato pareggio, che porta la firma di Spighi, a bravo a capitalizzare l’ottimo inserimento sulla sinistra di Di Paolantonio. Fanno festa i tifosi abruzzesi, che hanno seguito in buon numero il Diavolo nella trasferta lombarda.

Il caldo si fa sentire e iniziano a scarseggiare le energie in mezzo al campo. Ai biancorossi il pareggio può bastare. Il Lumezzane prova ad avanzare, ma con estrema accortezza in fase difensiva.

I due allenatori esauriscono i cambi e le emozioni scarseggiano, se si esclude una ripartenza non sfruttata da Barbuti, a tre minuti dal termine, su assit di Di Paolantonio.

Si arriva così stancamente al novantesimo. Il risultato di parità pone il Teramo nelle condizioni ideali per affrontare la gara di ritorno. Domenica prossima, tra le mura amiche, ai biancorossi basterà non perdere per festeggiare la sospirata salvezza. Ai ragazzi di Ugolotti è richiesto un ultimo sforzo, che per quanto visto oggi in campo è assolutamente alla portata.

 

LUMEZZANE-TERAMO 1-1

46′ Bacio Terracino (L), 60′ Spighi (T)

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%