Case intelligenti: le 4 cose che possono rendere le abitazioni più smart


PESCARA, 10 settembre – Il mercato delle smart home sta cominciando negli ultimi anni ad avere una forte espansione anche in Italia. Secondo i dati dell’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano, si parla di un incremento del +23% e di una spesa annua pari a circa 180 milioni di euro. Un fenomeno, questo, reso possibile anche grazie alle connessioni di oggi che hanno aumentato esponenzialmente il numero di italiani che sempre collegati a Internet. Anche chi vive in zone non servite da adsl e fibra, infatti, può comunque accedere alla rete grazie alle tecnologie LTE e alle diverse offerte di Internet senza limiti proposte dai provider – tra cui ad esempio Linkem. Ecco spiegato perché gli italiani cominciano ad approcciare, con maggiore convinzione, le tecnologie proprie della smart home. Vediamone nel dettaglio le principali funzionalità.
Smart home e sicurezza della casa

Uno dei principali vantaggi della smart home è dato dalla possibilità di installare i nuovi dispositivi di sicurezza. Si parla ad esempio delle serrature basate su dati biometrici, quali l’impronta della retina o le impronte digitali, ma anche di webcam connesse a Internet, che permettono di potenziare il fattore sicurezza in casa in quanto il video può essere costantemente controllato in remoto, semplicemente utilizzando il proprio smartphone.
Sistemi di climatizzazione e riscaldamento

Una casa intelligente non può dirsi tale in assenza di una centralina che gestisca autonomamente il sistema di climatizzazione e di riscaldamento. Questo perché la gestione automatica dei due garantisce un netto abbattimento degli sprechi energetici, in favore di una casa eco-sostenibile e di una bolletta meno costosa. Ecco perché si considerano questi due aspetti come il cuore delle smart home di oggi.
Elettrodomestici smart per una casa smart

Ultimi ma non ultimi, gli elettrodomestici. Non si parla dei vecchi modelli, ma dei modelli di ultima generazione, ovvero quei dispositivi in grado di connettersi al wifi di casa potendo agire in autonomia.

Anche in questo caso si tratta di device che possono essere controllati in remoto dallo smartphone. Basti pensare all’accensione a distanza della lavatrice, o al controllo del frigo tramite webcam interna, che permettono di controllare il loro funzionamento ovunque tu sia, accendendoli o spegnendoli in caso di necessità.

Vivere in una smart home permette di accedere a numerosi vantaggi, fra cui certamente si possono annoverare come più “sentiti” il risparmio energetico e i benefici portati alla natura da uno stile di vita più green. In ogni caso, è comunque certo che anche l’aspetto della sicurezza ha avuto un peso notevole, in questo boom di case hi-tech.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%