L'Aquila
Stai leggendo
Decennale del sisma a L’Aquila, il programma delle celebrazioni

Decennale del sisma a L’Aquila, il programma delle celebrazioni


L’AQUILA, 5 aprile – La città dell’Aquila si prepara a celebrare il decennale del  terremoto che il 6 aprile del 2009 sconvolse la vita della città, causando 309 vittime. Numerose iniziative, già da alcuni giorni e nelle prossime settimane, sono in programma in tutta la regione. Il clou degli eventi, tuttavia, si terrà nel capoluogo abruzzese, già a partire dalla tarda serata di oggi.

Questa sera, alle 22.30, partirà da via XX settembre la fiaccolata in ricordo delle vittime organizzata dai Comitati dei familiari delle vittime del sisma e dal Comune dell’Aquila.

Alle 00.30, nella Chiesa di Santa Maria del Suffragio in Piazza Duomo, si terrà la Celebrazione Eucaristica presieduta dal cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo metropolita dell’Aquila.

A partire dall’1.45, nella stessa  chiesa, avrà luogo la  veglia di preghiera “Aspettando le 3.32”, mentre alle 3.32 in punto, in Piazza Duomo, i cittadini si raccoglieranno per ascoltare i 309 tocchi della campana della Chiesa di Santa Maria del Suffragio in ricordo delle vittime del sisma.

Il 6 aprile, alle 10, alle 11 e alle 18 nella Chiesa di Santa Maria del Suffragio, e alle 17 nella Chiesta-tenda di Santa Maria del Soccorso, si terranno le  messe in suffragio delle vittime del sisma.

Sempre il 6 aprile, alle 10, è in programma “L’Avvenire della memoria”, incontro con gli studenti delle scuole superiori, a cura dell’associazione Familiari vittime del sisma L’Aquila, al quale partecipano i rappresentanti dei movimenti per la sicurezza nelle scuole.

Alla stessa ora, all’auditorium GSSI, in programma gli spettacoli “Mille giorni”, “Il melo selvatico” e “I custodi dell’anima”. Per tutta la giornata, poi,  si terrà lo spettacolo itinerante “Dècade – Città possibili”, nel centro storico dell’Aquila.

Il comitato 3e32 Casematte propone invece un programma di eventi parallelo a quello ufficiale, che il 6 aprile alle 17.30, presso sala rossa del Gran Sasso Science Institute in via Crispi, vedrà la presentazione di “Nati alle 3e32 – L’Aquila, cronache del post-terremoto”, un libro autobiografico nel quale sono raccontati i primi due anni del post-sisma aquilano, alla presenza di alcuni dei personaggi che hanno contribuito alla realizzazione del testo, tra i quali Diego Bianchi (Zoro), Manuele Bonaccorsi e Sabina Guzzanti. Subito dopo sarà inaugurata una mostra fotografica a CaseMatte, che si intitola a sua volta “Nati alle 3e32”.

Domenica 7 aprile lo spazio sociale di CaseMatte ospiterà “Il rap dopo un terremoto”, che vedrà la partecipazione di Militant A, voce storica degli Assalti Frontali, e la presentazione del libro “Conquista il tuo quartiere e conquisterai il mondo. La mia vita con il rap”.

Mmartedì 9 aprile, alle 19, sempre a CaseMatte, si terrà lo spettacolo teatrale “Questa è casa mia”,  scritto, diretto e interpretato da Alessandro Blasioli.

Mi sento...
Felice
100%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%