Regione
Stai leggendo
Elezioni, M5s Abruzzo: “E’ catastrofe Pd. D’Alfonso bocciato, si dimetta”

Elezioni, M5s Abruzzo: “E’ catastrofe Pd. D’Alfonso bocciato, si dimetta”


PESCARA, 5 marzo – Non solo una sconfitta, ma una vera “catastrofe”, secondo il Movimento 5 Stelle, il risultato elettorale “in Abruzzo per il presidente D’Alfonso e per il Pd”. Secondo il parlamentare appena rieletto Gianluca Vacca (M5s) “questa è davvero una sonora sconfitta per il fuggitivo D’Alfonso, e a questo punto credo che si dovranno trarre le conseguenze anche a livello regionale perché un presidente che non ha di fatto la maggioranza degli elettori dalla sua, se decidesse di dimettersi e andare al Senato, darebbe il là per poi andare il più velocemente possibile al voto”.

“Siamo davvero soddisfatti – aggiunge Vacca – perché credo che in Abruzzo ci sia stato un vero e proprio trionfo:ci attestiamo quasi al 40%, al di sopra non solo dei partiti, ma anche delle coalizioni e soprattutto di tutto il centrodestra insieme. Raddoppiamo il numero dei parlamentari che dovrebbero essere dieci, vedendo premiato il lavoro fatto in questi anni sul territorio. Ora andremo in Parlamento con la nostra proposta e programma di squadra di governo che è oggi un patrimonio di tutto il Paese, e vedremo quale forza politica avrà il coraggio di dire di no a questa proposta, in maniera trasparente e senza inciuci e intrallazzi dietro”.

Soddisfatto anche il consigliere regionale Domenico Pettinari (M5s):

“Il dato di queste elezioni – dice – è la grande sconfitta del presidente D’Alfonso che è stato bocciato sotto tutti i fronti. I cittadini hanno capito bene quello che ha fatto, con tagli nella sanità, nei trasporti e altro, e anche per questo hanno premiato il M5s, il nostro programma, l’onestà e i nostri valori. Per noi è un risultato storico importantissimo che ci rende fieri e orgogliosi e ci proietta verso il governo della Regione Abruzzo, perché presto si voterà nella nostra regione che siamo pronti a governare. Il presidente D’Alfonso ha perso sotto tutti i fronti e un presidente di Regione che perde così clamorosamente non può far altro che fare cento passi indietro. Si sarebbe già dovuto dimettere, ma a maggior ragione oggi”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
75%
Euforico
0%
Ok
25%
Triste
0%
Arrabbiato
0%