Regione
Stai leggendo
Emergenza Abruzzo, ad oltre un mese dai primi black out rimosso dall’Enel l’ultimo gruppo elettrogeno

Emergenza Abruzzo, ad oltre un mese dai primi black out rimosso dall’Enel l’ultimo gruppo elettrogeno


TERAMO, 27 febbraio – Ad oltre un mese dal black out che ha lasciato senza luce oltre centinaia di migliaia di utenze Enel comunica di aver rimosso anche l’ultimo dei gruppi elettrogeni installati nella fase di emergenza per alimentare la rete elettrica abruzzese.  I tecnici di E-distribuzione hanno infatti completato le riparazioni necessarie e dalla scorsa settimana tutti i clienti ricevono regolarmente energia dalla rete elettrica, anche se sono ancora in corso  interventi di riparazione definitiva, di ricostruzione di impianti danneggiati ed attività ispettive effettuate anche con droni ed elicotteri.

Al momento, dunque, sono ancora oltre 600 i tecnici al lavoro nelle province di Chieti, Pescara e Teramo su oltre 100 cantieri aperti e gestiti, con l’azienda impegnata anche ad affrontare anche l’aspetto relativo agli  eventuali rimborsi in caso di danni e agli indennizzi extra che  si è impegnata a corrispondere ai clienti oltre a quelli automatici previsti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Una questione, quella degli indennizzi e dei risarcimenti, che nelle scorse settimane è stata al centro anche di numerose interrogazioni parlamentari e delle varie audizioni dei sindaci dei comuni interessati alla Camera, in commissione ambiente.

Per garantire massima vicinanza e ascolto al territorio, e-distribuzione ha messo a disposizione diversi sportelli per gestire le richieste dei clienti – informa l’azienda – presenti nelle sedi di Pescara (Via Conte di Ruvo, 5),Teramo (Viale Bovio, 40), Chieti (Via Auriti, 1), Vasto (Via del Porto, 16), Lanciano (Zona Industriale, località Follani, 30) e Giulianova (Via Galilei, 102), aperti dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 15.30, dal lunedì al venerdì. Il filo diretto tra azienda, istituzioni locali e associazioni garantisce un dialogo continuo per facilitare lo scambio di informazioni e individuare, in stretto coordinamento, le aree di intervento per le iniziative di sostenibilità e di innovazione utili all’Abruzzo. Un’iniziativa già in fase di attivazione è l’apertura di sportelli mobili che nelle prossime settimane saranno a disposizione per  fornire informazioni e assistenza in maniera più capillare su tutto il territorio. Le aree verranno individuate anche con la collaborazione diretta di sindaci e associazioni“.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%