Pescara
Stai leggendo
“La Beatrice”: a teatro storie di donne che hanno lottato contro il tumore al seno

“La Beatrice”: a teatro storie di donne che hanno lottato contro il tumore al seno


PESCARA, 4 ottobre – Otto storie di donne, vere, ordinarie e allo stesso tempo drammatiche. Otto storie di donne cucite in una vita sola “La Beatrice”, simbolica guida nel passaggio da ciò che è stato a ciò che sarà.
E’ un progetto teatrale che nasce dalla scelta di illuminare l’esperienza di persone che si sono confrontate con la malattia, raccontandone l’intero vissuto, sublimandolo in un rapporto madre-figlio tessuto solo con le parole.
“La Beatrice” arriva a Pescara il 12 ottobre, nella sala dell’Aurum alle ore 19, preceduta da un dibattito (inizio ore 18) a cui parteciperanno il chirurgo oncologo Ettore Cianchetti e Anna D’Eugenio, medico nutrizionista.
L’iniziativa, presentata questa mattina,  è organizzata dall’associazione Isa, di cui proprio Cianchetti è presidente, con LineeLibere e il Comune di Pescara nell’ambito delle manifestazioni per il mese della prevenzione del tumore al seno.
Un monologo, incorniciato solo da una scenografia essenziale e da un tratteggio musicale, che raccoglie la voce di otto donne che hanno deciso di raccontarsi nei loro sentimenti più profondi, mettendo insieme speranze, paure, condivisioni familiari, necessità.
La regista Irene Di Lelio, fonde le esperienze facendone emergere la matrice unica. In scena Carlotta Mangione è l’immagine fisica di un caleidoscopio interiore, che assorbe le emozioni e le restituisce filtrate semplicemente con le parole.
Lo spettacolo è un percorso limpido che unisce chi ha attraversato la malattia, la persona e le famiglie, a chi non è stato toccato dall’esperienza.
Il progetto è nato dalla collaborazione tra l’Ambulatorio di Medicina Integrata dell’Ospedale di Ortona e la Compagnia Linee Libere: la direzione musicale è di Enrico Silvestri, al clarinetto Gabriele Silvestri.
Oltre allo spettacolo teatrale comprende un docufilm diretto da Riccardo Perazza che riesce a ricostruire e definire l’anima stessa della storia portata sul palcoscenico, raccontandone la complessità con il pregio della testimonianza diretta, dell’immagine viva.
La contaminazione tra docufilm e teatro rende il vissuto e le emozioni delle donne che hanno deciso di raccontarsi ancora più intense eliminando ogni filtro.
L’Associazione Isa dal 2013 è impegnata dal 2013 in un’ampia campagna di prevenzione delle malattie oncologiche, con particolare attenzione per il tumore al seno: ha promosso iniziative dedicate ai bambini e agli adulti, ha effettuato prevenzione on the road per far crescere l’informazione sul territorio e sollecitare le donne a partecipare allo screening per il tumore al seno.
Particolare attenzione è stata data anche all’educazione alimentare: ogni anno viene organizzata una giornata all’interno di un’azienda locale per approfondire le tematiche dedicate ai prodotti del territorio. Interessanti collaborazioni anche con l’Università e con le associazioni che si occupano del benessere attraverso l’attività fisica.
Ogni anno, infine, Isa organizza un importante convegno a cui partecipano relatori di fama nazionale e internazionale che si confrontano su tutte le tematiche collegate alla salute in correlazione con lo sviluppo, dalla biodiversità alla medicina integrata.
L’assessore alla Cultura Mariarita Paoni Saccone, raccogliendo l’invito della Presidente della Commissione cultura Manuela Peschi, ha voluto sposare questa iniziativa proseguendo nell’attenzione dell’amministrazione comunale riservata alla prevenzione delle malattie femminili: “La cultura in questa occasione va oltre se stessa – sottolinea Manuela Peschi –  perché sostiene un progetto di prevenzione oncologica e fa conoscere al grande pubblico l’Associazione ISA che da anni opera sul territorio per la salute e la prevenzione del tumore al seno”

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%